The news is by your side.

Anziano morì dopo aggressione del suo vicino di casa, 42enne condannato a sei anni

Chieti. Il giudice del Tribunale di Chieti Luca De Ninis ha condannato oggi pomeriggio a 6 anni di reclusione e al risarcimento dei danni alle parti civili Edoardo Consorte, 42 anni di Ortona, per aver causato la morte di Tonino D’Arcangelo, 79 anni, suo vicino di casa. Consorte, arrivato a giudizio con un’imputazione per omicidio preterintenzionale, è stato processato con il rito abbreviato e condannato per lesioni gravissime.

Secondo l’accusa l’8 luglio del 2018 a Ortona durante una violenta aggressione, Consorte schiaffeggiò l’anziano, lo colpì calci e pugni e lo fecce cadere a terra con una spinta causandogli così un grave trauma cranico. L’uomo ricoverato in ospedale, si aggravò e mori il 25 settembre. Nei confronti di Consorte è stata disposta l’interdizione perpetua dai pubblici uffici ed è stato condannato a versare una provvisionale alle parti civili ovvero la moglie, il fratello e i tre figli della vittima.