The news is by your side.

Apparecchiature elettriche ed elettroniche, in Abruzzo raccolte 696 tonnellate di rifiuti

L’Aquila. In Abruzzo, ReMedia ha raccolto nel 2015 circa 696 tonnellate di Raee (Rifiuti Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche), pile e accumulatori e impianti fotovoltaici. ReMedia e’ tra i principali Sistemi Collettivi italiani per la gestione eco-sostenibile di tutte le tipologie di Raee. smaltimento_rifiuti_elettrici_ed_elettroniciNato nel 2005 grazie alla volonta’ di 44 aziende leader nel settore dell’Elettronica di Consumo e dell’ICT il Consorzio conta oggi oltre 1000 iscritti e rappresenta, per quota di mercato e struttura, un punto di riferimento nella gestione dei Raee. A guidare la raccolta in Abruzzo di questo genere di rifiuti e’ Chieti con 437 tonnellate. Segono L’Aquila, 181 tonnellate, Teramo, 42, Pescara 36. Piu’ in particolare ReMedia ha raccolto in Abruzzo 280 tonnellate di materiale classificato R1, ovvero freddo e clima; 305 tonnellate di R3, Tv e monitor; 111 tonnelate di R4, elettronica di consumo, informatica e piccoli elettrodomestici; 0,3 tonnelate di R5, sorgenti luminose. Oltre ad essere senza scopo di lucro, il Consorzio e’ certificato ISO 9000 e ISO 14000, una ulteriore garanzia di trasparenza e serieta’ nei confronti dei consorziati, dei partner e dei consumatori. “In un momento in cui i prezzi delle materie prime sono crollati e, di conseguenza, i materiali derivanti dalle operazioni di riciclo non sono piu’ interessanti per gli operatori commerciali, emerge l’importanza del ruolo di un consorzio di riferimento quale ReMedia per garantire la corretta gestione dei rifiuti tecnologici”, commenta Danilo Bonato, direttore generale di ReMedia. “Nonostante la difficile fase congiunturale, stiamo lavorando per continuare ad assicurare la tutela dell’ambiente e l’efficiente funzionamento del sistema, confidando – conclude Bonato – sulla fattiva collaborazione dei cittadini, delle istituzioni e di tutti gli stakeholders”.