The news is by your side.

Appello di Testa al sindaco Alessandrini: fermi la prostituzione in via della Bonifica

Pescara. Un Sos al sindaco di Pescara Marco Alessandrini e’ stato lanciato dal capogruppo Ncd, Guerino Testa, in merito alle condizioni di degrado di via della Bonifica, dove il fenomeno della prostituzione crea notevole preoccupazione tra i cittadini che lamentano, tra l’altro, la mancanza di marciapiedi. “Da via della Bonifica – scrive Testa – mi segnalano con estrema preoccupazione la presenza in strada nelle ore notturne di prostitute che svolgono la propria attivita’, ricevendo i clienti addirittura nei cortili delle abitazioni e fin davanti ai portoni di ingresso dei palazzi dove, negli ultimi giorni, sono stati trovati dei profilattici. Uno spettacolo indecoroso specie se si considera che in questi comune pescarapalazzi vivono anche molti bambini. Il malessere e’ diffuso – prosegue il capogruppo Ncd – perche’ i cittadini non sanno davvero come fronteggiare questi episodi, non solo fastidiosi e imbarazzanti ma anche sintomatici di un degrado di cui farebbero volentieri a meno. So bene che le forze dell’ordine sono costantemente impegnate in servizi antiprostituzione che interessano anche questa zona, ormai da tempo, ma a quanto pare il fenomeno sopravvive, anzi sembra essere sempre piu’ fiorente”. Testa sollecita al sindaco “una  riflessione approfondita sul problema” e invita ad “individuare una possibile soluzione”, con l’interessamento delle forze dell’ordine che, “fino ad oggi, come e’ noto, hanno gia’ preso provvedimenti in merito”. Nella lettera, Testa ricorda infine che i cittadini di via della Bonifica “confidano in un intervento dell’amministrazione per la riqualificazione della zona, con la realizzazione di marciapiedi a tutela dei pedoni”.