The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Arrestati dopo furto in abitazione. In tre inseguiti per chilometri da carabinieri

Martinsicuro. Arrestati tre rom, provenienti dal campo nomadi di Roma, due dei quali minorenni, per furto in abitazione in concorso. I tre sono stati bloccati dopo un inseguimento da parte dei carabinieri di Martinsicuro e della stazione di Porto d’Ascoli di San Benedetto del Tronto. I rom avevano messo a segno un furtcarabinieri gazzellao in abitazione in via Como, nella zona residenziale di Martinsicuro. Qualcuno ha notato i tre zingari ed ha chiamato i carabinieri che hanno intercettato una Fiat 600 rossa condotta da una rom di 25 anni che guidava senza patente perché mai conseguita. Ne è nato un inseguimento da parte dei militari della locale stazione che si è protratto fino alla vicina Marche dove sono intervenuti anche i colleghi della stazione di Porto d’Ascoli. La donna ha cercato di seminare l’auto dei carabinieri con manovre pericolose fino a tentare di speronarli. Ma i militari hanno avuto la meglio bloccando ed arrestando i tre nomadi. Lei, D.V, 25 anni, è stata trasferita nel carcere di Teramo mentre i due minorenni (di 15 e 16 anni) nel carcere minorile dell’Aquila. La refurtiva recuperata, composta da monili in oro del valore di circa 8mila euro, è stata riconsegnata ai proprietari che al momento del furto non erano in casa. Per entrare nell’abitazione i tre zingari hanno forzato il portone d’ingresso.