The news is by your side.

Arrestato nell’aquilano un rumeno di 29 anni: su di lui c’era un mandato d’arresto europeo

Carsoli. Era riuscito a sfuggire alle autorità romene, scappando dal suo paese d’origine e giungendo fino a Carsoli, Andrei Bogdan Atudorei 29enne con un mandato d’arresto europeo legato al suo nome.

Non c’è voluto molto, ai militari della stazione carabinieri di Carsoli, per rendersi conto che il ricercato stava vivendo proprio a Carsoli e così, grazie al lavoro svolto da parte dei carabinieri locali, è stato possibile, nella mattinata di oggi, rintracciarlo e procedere al suo arresto.

I militari operanti, infatti, avvisati in giornata dal personale della direzione centrale di polizia criminale – servizio per la cooperazione internazionale di polizia divisione “Sirene” di Roma che, nei confronti dell’uomo, l’autorità giudiziaria della Romania aveva emesso un mandato d’arresto europeo perché ritenuto responsabile del reato di estorsione e truffa commessi nel 2014, hanno immediatamente rintracciato il cittadino rumeno, procedendo al suo arresto.

L’uomo è stato poi tradotto nel carcere di Avezzano a disposizione del presidente della corte di appello di L’Aquila.