The news is by your side.

Arrestato un palestinese, era ricercato per il tentato omicidio di un marocchino

Silvi. Ricercato per il tentato omicidio di un quarantenne marocchino, è stato arrestato ieri pomeriggio a Silvi dagli agenti di Polizia del Commissariato di Atri (Teramo) e da quelli della squadra Mobile di Pescara. In carcere è finito un palestinese di 32 anni, E.K.N., che lo scorso 2 giugno, dopo aver infranto due bottiglie di vetro, aveva ferito al petto il 40enne, per poi colpirlo anche con una pietra. Seppur gravemente ferito, il marocchino era riuscito a chiedere aiuto e lanciare l’allarme. Trasportato d’urgenza all’ospedale di Pescara, era stato ricoverato in prognosi riservata e sottoposto a immediato intervento chirurgico a causa delle ferite al polmone.

La Polizia aveva subito avviato le indagini e la vittima aveva riconosciuto l’aggressore grazie a una foto. Secondo la ricostruzione degli investigatori il palestinese si era accanito contro il marocchino perché, a suo dire, era colpevole di aver dissuaso, allontanandolo, un minore che voleva acquistare della droga. Il provvedimento cautelare di custodia in carcere eseguito ieri dalla Polizia è stato emesso dal gip del Tribunale di Pescara Elio Bongrazio, su richiesta del pm Andrea Papalia. Ad aprile scorso il 32enne, sorpreso dalla Mobile di Pescara con della droga nello stesso luogo dell’aggressione di giugno, era riuscito a sfuggire alla polizia dopo una violenta colluttazione.