The news is by your side.

Arresti nel chietino per estorsione ai danni di un imprenditore molisano

Chieti. Cinque persone arrestate tra Puglia, Abruzzo e Campania con l’accusa di estorsione nei confronti di un imprenditore molisano, dopo mesi di indagini con appostamenti e perquisizioni dei carabinieri della compagnia di Termoli.

I militari hanno eseguito le misure di custodia cautelare agli arresti domiciliari a carico di cinque persone nelle province di Foggia, Caserta e Chieti. L’attività investigativa è stata sviluppata principalmente durante lo scorso autunno dai militari della sezione operativa di Termoli, della Stazione di Montenero di Bisaccia all’indomani della denuncia di un uomo, titolare di un’attività. Le indagini hanno accertato le responsabilità del gruppo, composto da persone residenti non in zona, ma che avevano ben definito il “modus operandi” minacciando ripetutamente l’imprenditore per ottenerne un vantaggio economico.

Essenziale per l’esito del blitz, il contributo dell’imprenditore che, sin da subito, ha denunciato quanto stava accadendo. “Questa operazione” spiega il comandante dei carabinieri di Termoli, colonnello Fabio Ficuciello, “testimonia nuovamente che il rapporto di fiducia tra il cittadino e l’arma.

Solo apparentemente, possono sembrare insormontabili agli occhi della vittima di un reato”.