The news is by your side.

Dalla Slovenia per ritirare merce pagata in anticipo, nessun venditore all’appuntamento

Vasto. Acquista su internet due motori e paga un anticipo di 6 mila euro, ma quando arriva a Vasto per ritirare la merce scopre di essere stato truffato. Al malcapitato acquirente arrivato dalla Slovenia non è restato che rivolgersi alla Polizia e denunciare l’accaduto. Gli agenti del Commissariato hanno denunciato una donna di nazionalità romena di 20 anni residente a Pavia, che dovrà rispondere di truffa aggravata. “La donna” spiega in una nota Alessandro DiINTERNET: GENOVA; SCARICAVANO FILM GRATIS, DENUNCIATI Blasio, vice questore di Vasto “aveva attivato un account sul noto sito internet Subito.it, da dove attirava gli ignari clienti, mettendo in atto la ormai collaudata tecnica della truffa telematica che, in questo caso, proponeva la vendita di due motori fuori bordo, con relativa foto, ad un prezzo assolutamente allettante. Per rendere più credibile l’affare, inoltre, nell’annuncio si informavano gli acquirenti interessati che i motori erano visionabili presso una società avente sede a Vasto”, sottolinea Di Blasio. La vittima del reato, dopo aver effettuato un bonifico di 6.000 euro di anticipo su una carta prepagata, è arrivato a Vasto per ritirare la merce in una fantomatica e inesistente sede. “Da accertamenti svolti sul flusso bancario utilizzato per far confluire il denaro è emerso che la carta postepay era intestata ad una donna di nazionalità romena, residente a Voghera (Pavia)”: si tratta di I.A.P., queste le sue iniziali denunciata all’autorità giudiziaria di Pavia.