The news is by your side.

Arriva il licenziamento collettivo per i 29 dipendenti del Consorzio Stabile Ambiente

Teramo. Per i 29 dipendenti del Consorzio Stabile Ambiente che lavorano al Cirsu – il consorzio che gestiva la raccolta dei rifiuti nei comuni di Giulianova, Bellante, Roseto, Morro d’Oro, Notaresco e Mosciano – arriva il licenziamento collettivo. L’accordo è stato raggiunto in Provincia, con l’azienda che i è impegnata a titolo di incentivo all’esodo e transazione novativa, ad erogare ai dipendenti che non si opporranno al licenziamento una somma aggiuntiva previa conciliazione. Inoltre, al fine di consentire il completamento di alcune attività, in deroga con quanto previsto dalle norme vigenti in materia e limitatamente ad alcune figure funzionali, i licenziamenti potranno essere intimati anche oltre il termine dei 120 giorni.

Nel corso della trattativa, l’azienda ha ribadito come il licenziamento collettivo dei dipendenti impiegati nell’impianto di Notaresco si sia reso necessario in conseguenza della cessazione dell’attività svolta presso il Polo Tecnologico di Grasciano.