The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Arriva la prima spiaggia per nudisti in Abruzzo, ed è già un successo di prenotazioni

Chieti. E’ stato aperto a Torino di Sangro il primo centro della costa abruzzese destinato alla pratica del naturismo. La Giunta comunale, guidata dal sindaco Silvana Priori, ha individuato un’area demaniale marittima specifica per gli amanti del nudismo al mare. L’area è stata segnalata e delimitata da apposita cartellonistica a cura e spese dell’Anab e tra le associazioni di naturisti è già un successo con il passaparola che fa prevedere un buon flusso di visitatori. spiaggia
“Questa nuova e interessante offerta pone l’Abruzzo tra le Regioni d’avanguardia nell’intercettare questo crescente e, per l’Italia, innovativo settore turistico che ogni anno in Europa muove 25 milioni di turisti, alla ricerca delle assolate spiagge del sud Europa in cui poter godere dell’aria, del Sole e del mare in assoluta libertà e tranquillità”. L’associazione Naturista Abruzzese”, si legge in una nota, “intende ringraziare il sindaco del Comune di Torino di Sangro, Silvana Priore, unitamente all’intera Giunta Comunale che con questo provvedimento si sono dimostrati in possesso di un elevato livello di attenzione e rispetto per una categoria di utenti che, seppur minoritaria, rappresenta un movimento in forte crescita e caratterizzata dall’attenzione nei confronti del territorio, del rispetto dell’ambiente e della vita sana. Non appare trascurabile, infine, il possibile indotto economico dell’iniziativa, già riscontrabile attraverso l’interesse dimostrato da alcuni imprenditori locali che stanno già sperimentando iniziative e offerte rivolte a tale tipo di turismo”.
“Tutti i fruitori di quel bellissimo tratto di costa”, spiega il sindaco, “sono garantiti nell’accesso indisturbato al Trabocco comunale e nell’utilizzo della spiaggia limitrofa, adeguatamente informati che a circa 400 metri di distanza, verso nord, vi è un’area destinata al naturismo e solo in quell’area sarà possibile praticarla. Pertanto”, conclude il sindaco Priori, “chiunque praticherà il naturismo fuori da quell’area potrà essere invitato a spostarsi nello spazio appositamente riservato ai naturisti”.