The news is by your side.

Assalto dei camperisti, 1 mln per il maxiponte: il lago di Scanno tra le mete enoturistiche più gettonate

L’Aquila. Il maxiponte che partirà con la Pasqua e durerà fino al 1 maggio è alle porte e, con esso, anche il boom di turisti, in particolare dei Turisti in Libertà, che invaderanno le strade del Belpaese. Secondo CNA Turismo e Commercio tra gli aderenti alla Confederazione, si stima infatti che durante i prossimi giorni di vacanza, che comprendono Pasqua, Pasquetta, il 25 aprile e il 1 maggio, saranno circa 26 milioni i turisti, di cui 7,5 milioni di stranieri, in Italia: di questi, l’APC – Associazione Produttori Caravan e Camper prevede circa 1 milione di viaggiatori (80% italiani, 20% stranieri) che privilegeranno l’esperienza ricreazionale a bordo di un camper, puntando in particolare sui borghi italiani, massima espressione del patrimonio artistico, culturale ed enogastronomico del nostro Paese.

La voglia di camper e di Turismo in Libertà degli italiani è una realtà ormai consolidata. Lo certificano i dati di APC che mettono in evidenza una situazione rosea per il settore: nel 2018 l’acquisto di nuovi camper è cresciuto del 20% rispetto all’anno precedente e sono ormai più di 6.000 gli immatricolati nuovi ogni anno, mentre il numero complessivo dei camperisti italiani e stranieri che hanno solcato le strade del Belpaese ha sforato gli 8.4 milioni, generando un indotto di quasi 3 miliardi di euro. Numeri in forte crescita, confermati dall’ennesimo boom di questo maxiponte, il cui trend, sempre secondo APC, riguarderà soprattutto la scoperta dei luoghi dell’enoturismo: complice lo stato di salute di un comparto del Made in Italy che vede volare tutti i propri indicatori – primi produttori al mondo, export per 6.2 miliardi, volumi in crescita del 6% – anche le zone di produzione, i vigneti e le cantine suscitano un sempre maggior fascino nei turisti in caravan camper. Ecco dunque le mete enoturistiche più gettonate secondo l’associazione.

L’Abruzzo è nella Top ten tra le mete più gettonate dai camperisti italiani e stranieri. Dopo la Toscana, il Piemonte, il Veneto, l’Umbria, la Lombardia, Sicilia e Puglia è il lago di Scanno il luogo trend dell’enoturismo in camper.

Il lago di Scanno, nella provincia dell’Aquila, è circondato dai Monti Marsicani. La presenza di montagne, laghi, parchi naturali e riserve naturali lo rende uno dei borghi più suggestivi d’Italia, nonché una delle mete più ambite dagli enoturisti grazie alla vicinanza dei vigneti di un’istituzione come il Montepulciano d’Abruzzo.

Il trend dell’enoturismo in camper è più che mai d’attualità e si inserisce in uno scenario che vede risultati eccellenti per l’intero comparto camperistico: una realtà industriale italiana che impiega oltre 7.000 addetti e che genera un fatturato annuo da più di un miliardo di euro: “I numeri sono chiari”, commenta Simone Niccolai, presidente di APC, “sempre più italiani e stranieri utilizzano il camper per scoprire le meraviglie del nostro Paese. Sono stati quasi 8 milioni e mezzo i turisti che l’anno scorso hanno viaggiato per l’Italia in questo modo e, per i prossimi ponti primaverili, si prevede che saranno circa un milione i camperisti in visita in Italia, di cui l’80% nostri connazionali e il restante 20% stranieri”.

“Quest’anno per la maggiore andranno i borghi legati all’enoturismo”, spiega, “sono infatti sempre di più le cantine che aprono le loro porte ai camperisti per una visita con degustazione ma anche per una cena e per un pernottamento con il proprio camper all’interno dell’azienda. Il camper è il mezzo che meglio si adatta alla vacanza breve proprio perché offre la possibilità di decidere all’ultimo momento la meta di destinazione o la sosta. Il veicolo ricreazionale permette, inoltre, di sentirsi sempre e comunque a casa propria, al punto di portarsi con sé un amico a quattro zampe senza alcun problema o limitazione: lui sarà felicissimo perché, generalmente, gli animali domestici in camper si divertono un sacco”.