The news is by your side.

Assembramenti nelle piazze, il sindaco di Teramo fa un sopralluogo con la polizia

Teramo. Nel primo weekend di zona arancione, il sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto, insieme alla polizia municipale, ha effettuato un sopralluogo nelle principali piazze della città per verificare la presenza di assembramenti. Affollata soprattutto piazza Sant’Anna, dove diversi gruppetti di giovanissimi si erano ritrovati a parlare con mascherine spesso abbassate e senza rispettare le norme sul distanziamento. Tanto che proprio a piazza Sant’Anna sarà presente, durante i weekend, un presidio fisso della polizia municipale.

“Si tratta del primo fine settimana in zona arancione, con la chiusura di tante attività che indubbiamente ha avuto un impatto sulla riduzione della concentrazione di persone” spiega il sindaco. “Restano alcune criticità sulle quali siamo intervenuti, ma oggi anche il tempo non invitava a uscire e quindi la situazione possiamo dire che è assolutamente sotto controllo”.

Nel corso del sopralluogo, il sindaco si è avvicinato ai giovani, ha parlato con loro cercando di sensibilizzarli sul rispetto delle regole. “È un momento difficilissimo: solo a Teramo città negli ultimi due giorni abbiamo avuto più di 100 casi positivi: 63 ieri, circa 43 oggi” continua D’Alberto. “Siamo forse nel momento più complesso, più alto della diffusione del contagio che sta coinvolgendo tutte le età, anche e soprattutto i ragazzi. Ecco perché torna a essere inaccettabile e incomprensibile che, nel momento in cui stiamo cercando di tutelare l’attività scolastica in tutti i modi, nella settimana in cui siamo stati costretti a chiudere una scuola, possano esserci ancora situazioni al di fuori del sistema scolastico di questo genere” conclude.