The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Ater l’Aquila, stanziati 40mila euro per interventi nella frazione di Monticchio: sanificati e igienizzati gli ambienti

L’Aquila. Il Consiglio di amministrazione dell’Azienda territoriale per l’edilizia residenziale Ater della provincia dell’Aquila ha stanziato con una decisione unanime la somma di 40mila euro per un primo intervento di riqualificazione del complesso di case popolari di Monticchio, frazione del comune dell’Aquila, in passato spesso al centro dell’attenzione per la situazione di degrado. In particolare, verranno sanificati e igienizzati gli ambienti limitrofi all’insediamento dove verranno anche installate protezioni “per evitare che escrementi di uccelli e, peggio, carcasse di animali possano ancora finire in quei luoghi”. L’intervento verrà terminato nel giro di un mese.

L’Ater ha anche deciso di inserire nel bando per l’assegnazione della concessione del limitrofo centro sportivo e ricreativo, la clausola secondo la quale la società o l’associazione che avrà la gestione, dovrà prevedere una corsia preferenziale per l’ingresso e l’utilizzo, in forma gratuita, della struttura da parte degli assegnatari della case Ater e dei residenti di Monticchio.

Nell’ambito di questo primo piano è prevista la sostituzione dei cassonetti d’intesa con il presidente dell’azienda servizi municipalizzati (Asm) del comune dell’Aquila, Lanfranco Massimi, “secondo un protocollo che formalizzeremo a breve e poi provvederemo alla pulizia degli immobili da assegnare in modo da ripulire l’area e renderla vivibile per i minori e le loro famiglie, escludendo a tale proposito ogni possibilità di occupazione abusiva”, sottolinea il presidente dell’Ater, Isidoro Isidori.

“Per la prima volta dopo il terremoto si stanziano risorse finalizzate alla riqualificazione di un complesso popolare e di un’area che finora, a mio avviso, è stata poco attenzionata”, spiega il presidente dell’Ater, “le misure sono destinate a migliorare da subito la qualità della vita e quindi della comunità assicurando una più serena convivenza. Già da ora annuncio che ci saranno altri stanziamenti. Ringrazio i miei colleghi del Cda Serena Parlante e Massimo Scimia”, conclude Isidori, “per il lavoro di supporto e la condivisone della iniziativa”.