The news is by your side.

Attentato Bruxelles, parla ricercatore abruzzese: ‘momenti di vera paura, polizia ci ha spinto in un locale’

Teramo.”Ora è tutto tranquillo ma sono stati momenti di vera paura”. A raccontarlo è il ricercatore italiano, Marco Santarelli, teramano, che si trova a Bruxelles per lavoro. “Ero con un mio collega a 300 metri dalla Grande Place verso la stazione per prendere la metro. A poca distanza vediamo una signora che arriva dalla discesa e i militari che correre nella direzione opposta. Poi il caos”, prosegue Santarelli. “A quel punto ­ dice ancora ­si sono aperte tutte le porte dei locali.

 

 

La polizia ha spinto tutti dentro a bar e ristoranti e ha evacuato le strade. L’area è stata dichiarata zona rossa e siamo rimasti a terra nel locale per oltre un’ora. Ora hanno liberato la zona e siamo in hotel. Tutto bene. Le misure hanno funzionato alla perfezione, militari e polizia sono stati encomiabili”.