The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

“Attenti alle esche avvelenate”: la Lida Ortona lancia l’allarme, cerca testimoni e ricorda che chi prepara bocconi così commette 4 reati

Ortona. La Lida Ortona (Lega italiana dei diritti dell’animale) lancia un drammatico allarme: qualche mente malata dissemina la parte orientale della città di esche imbottite di chiodi. È necessario, dunque, fare attenzione ad animali e bambini che potrebbero raccogliere e ingerire i pezzi di wurstel letali, morendo così tra atroci tormenti. “Chiunque abbia visto qualcosa può scriverci o contattarci in qualsiasi modo oppure recarsi al Comando Stazione dei carabinieri.

Avvelenare animali o disseminare bocconi avvelenati implica 4 reati:

L’articolo 727 del codice penale sul maltrattamento degli animali prevede: un’ammenda da 1000 a 5mila euro per chi uccide animali con veleno, condannandoli ad atroci sofferenze.
L’articolo 30 lettera H, e 21 lettera U della L. 157/ ’92, sulla caccia prevede: il divieto di uso di bocconi avvelenati, punendo l’uso con ammenda di 1500 euro.
L’articolo 638 prevede la reclusione fino a 1 anno per uccisione o danneggiamento di animali altrui.
L’articolo 440 del codice penale sanziona chi avvelena sostanze destinate all’alimentazione con la reclusione da 3 a 10 anni.

Stiamo avvisando il sindaco
Leo Castiglione, quale autorità sanitaria, il comando della polizia municipale, carabinieri e ASL”.