The news is by your side.

Autismo, in Abruzzo incontri per conoscere norme e diritti. Prima tappa domani all’Aquila con esperti del settore

In Abruzzo sono stati adottati "setting specifici" per le persone con autismo

L’Aquila. La normativa nazionale e regionale, le procedure per la presa in carico e i nuovi setting di intervento definiti dalla Regione Abruzzo: sono i contenuti di una serie di incontri organizzati dall’associazione Autismo Abruzzo onlus in collaborazione con il Consorzio San Stef.Ar. Abruzzo, aperti a famiglie con autismo e operatori del settore. Prima tappa all’Aquila domani: in Abruzzo sono stati adottati “setting specifici” per le persone con autismo ed esiste una normativa dedicata che però non è ancora pienamente e automaticamente applicata sui territori. Domani, alle 16.30, nella sede aquilana del Centro di riabilitazione San Stefar, è in programma un incontro con Elena Campana, direttore medico del centro dell’Aquila, e Tiziana Ussorio, dirigente Area riabilitativa del centro.

Il presidente di “Autismo Abruzzo onlus”, Dario Verzulli, presenterà il processo normativo, poi l’avvocato Gianni Legnini illustrerà le procedure per la presa in carico nel rispetto della normativa vigente. A seguire Roberta Pirro, psicologa-psicoterapeuta cognitivo comportamentale, sarà a disposizione per approfondimenti sui metodi di intervento. L’incontro darà ampio spazio alle domande dei partecipanti con l’obiettivo di colmare la distanza tra le famiglie e i servizi, mettendo in luce soluzioni virtuose da replicare sul territorio regionale. L’esperienza accumulata dalla Onlus, conseguita grazie alla solidale professionalità dell’avvocato Gianni Legnini, verrà condivisa con le famiglie e gli operatori. Il Consorzio San Stefar, presente in Abruzzo con 16 centri, accoglierà nelle proprie sedi le successive edizioni degli incontri, coinvolgendo operatori ed enti locali per collaborazioni destinate a integrare le attività di tipo istituzionale.