The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Autorità portuali, D’Alessandro (PD): siamo di fronte ad una commedia, offro collaborazione a Marsilio

L'onorevole abruzzese del Partito Democratico: ecco la verità

L’Aquila. “Ci troviamo di fronte ad un’autentica commedia”. A commentare il caso delle autorità portuali è Camillo D’Alessandro, onorevole abruzzese del Partito Democratico.

“Prima ci hanno accusato di non aver mai presentato l’istanza di adesione all’autorita di Civitavecchia”, spiega D’Alessandro, “poi sono stati costretti a confermare che da tempo la richiesta giaceva nei cassetti del Ministero dellle Infrastrutture e Trasporti, a firma del presidente D’Alfonso, oggi si scopre che chi non ha ancora fatto pervenire la propria istanza è il presidente Marsilio, tanto da aver ricevuto un sollecito dal Ministero per capire quale sia la volontà dell’attuale Governo regionale”.

“Offro la mia collaborazione a Marsilio”, precisa, “non lezioni, per carità, ma collaborazione per evitare ulteriori pasticci. Nel varare il passaggio va salvaguardata a Zona Economica Speciale evitando di ricominciare da capo, inutilmente da capo, e far perdere tempo ad investimenti, imprese e territori visto l’ulteriore stanziamento a favore delle Zes nel DL Crescita, sui grandi investimenti e per completamenti funzionali, che si aggiungono a quelli già previsti per il credito di imposta”.

“Parliamo di circa 500 milioni di euro”, conclude l’onorevole, “complessivamente a cui l’Abruzzo in quota parte può accedere se capace di programmazione ed attivazione investimenti“.