The news is by your side.

Avrebbe compiuto 42 anni domani il carabiniere di Sulmona ucciso da un automobilista ubriaco

Sulmona. Domani avrebbe compiuto 42 anni, Emanuele Anzini il carabiniere originario di Sulmona, investito e ucciso da un’auto a un posto di controllo nel Bergamasco. Nel capoluogo peligno, dove vivono la madre Elenora, la sorella Katia e la figlia Sara, la notizia è stata accolta con sgomento e dolore da quanti lo conoscevano, increduli per una tragedia assurda e inspiegabile.

Questa mattina il capitano della compagnia di Sulmona Maurizio Dino Guida ha avuto il triste compito di informare i familiari recandosi nell’abitazione della madre dell’appuntato. Il carabiniere tornava spesso a Sulmona, l’ultima volta sabato scorso proprio per stare vicino all’anziana madre che non gode di ottime condizioni di salute.

Nel 2015 il carabiniere venne distaccato per sei mesi nella compagnia di Sulmona, proprio per consentirgli di stare più vicino al genitore. La figlia Sara, che ha 19 anni, proprio in questi giorni è impegnata nel sostenere gli esami di
diploma nell’istituto commerciale De Nino – Morandi.