The news is by your side.

Balducci replica a Sospiri sull’arrivo di 500 migranti nel pescarese

L’Aquila. Le affermazioni del consigliere Sospiri sull’eventualità dell’arrivo di 500 profughi in Abruzzo sono un indecente tentativo di strumentalizzazione propagandistica, che davvero si poteva risparmiare. balducciE’ bene ricordare che quando si parla di profughi, non si parla né di immigrati puri e semplici né tanto meno di clandestini, ma di persone che sfuggono dalla miseria e dalla guerra, persone cui viene riconosciuto lo status di rifugiati. E che le nostre norme prevedono il rimpatrio per chi non ha diritto all’asilo politico. Così come è evidente che non esiste nessun nesso tra l’accoglienza dei profughi e le sorti dei lavoratori precari di Attiva, sui quali la Giunta Alessandrini si sta prodigando e la cui situazione di incertezza è frutto dell’incapacità e delle mancate scelte della precedente amministrazione comunale di centrodestra. L’Abruzzo, forte e gentile, sa accogliere il prossimo. Siamo orgogliosi di questo e non ci sottraiamo alle nostre responsabilità. Allo stesso modo la Regione, pur non avendo competenze dirette in merito, si attiverà per l’interlocuzione con le prefetture e con i Comuni affinché l’accoglienza sia organizzata nel migliore dei modi e con il minore disagio possibile per le nostre comunità