The news is by your side.

Barriere A14, ieri 4mila tir sulla statale di Silvi. Il sindaco: un incubo, preoccupati per ambiente e cittadini

"Spenti semafori per fluidificare traffico, ma rischio a incroci"

Teramo. Rischia di scoppiare la statale 16 Adriatica in Abruzzo, a Silvi, territorio dove si riversano i mezzi pesanti ai quali è interdetta l’A14 fra Pescara Nord e Atri- Pineto. A seguito del sequestro preventivo delle barriere di sicurezza sui viadotti autostradali, disposto dalla Procura di Avellino, sul viadotto Cerrano è consentito solo il transito di auto. Ieri traffico congestionato e file chilometriche a Silvi: 3522 tir con rimorchio e 478 senza rimorchio hanno attraversato, nelle 24 ore, i circa 8 km del centro abitato, secondo i dati forniti dalla polizia municipale. Senza contare le 10.011 vetture.

“Siamo oltre il doppio dei transiti censiti di 1800 tir sul tratto di autostrada corrispondente”, fa notare il sindaco Andrea Scordella, “con questi numeri siamo in una situazione fuori controllo del traffico. È improponibile pensare di gestire, come Comune, una situazione del genere. Siamo preoccupati per questioni ambientali, ma anche per la sicurezza di pedoni e automobilisti perché, essendo stati costretti a spegnere i semafori, attraversare la strada a piedi e, per le auto, passare agli incroci diventa un rischio”.