The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Binge drink inglesi: bere fino allo stordimento. Controlli anti alcolismo dei Nas di Pescara

Pescara. Nelle notti del Ferragosto i Carabinieri del Nas di Pescara hanno ispezionato alcuni locali del divertimento notturno per prevenire casi di binge drink inglesi, la pratica del bere fino allo stordimento. La somministrazione di bevande alcoliche al centro dei controlli eseguiti a Ortona (Chieti) in due bar, aperti oltre la mezzanotte: sono stati sanzionati poichè privi di etilometri e delle tabelle riportanti l’indice alcolico delle principali bevande e i valori di alcolemia calcolati in base a sesso e peso corporeo. Nella giornata di ferragosto i Nas pescaresi hanno ispezionato tre strutture ricettive per anziani, nelle province di Teramo, L’Aquila e Pescara, per individuare forme di sovraffollamento e gravi disservizi. In un comune del Teramano, in una casa famiglia, attivata in immobili
con caratteristiche di una civile abitazione, i militari hanno trovato alcuni anziani su sedia a rotelle per i quali i medici dell’Unità di Valutazione Geriatrica della Asl dovranno stabilire la compatibilità con l’offerta assistenziale, di bassa intensità, garantita nella struttura. In un congelatore i Nas hanno trovato circa 150 kg di alimenti, sia di origine animale che vegetale, carenti di informazioni relative alla rintracciabilità. Personale del Servizio Veterinario e del Sian dell’Asl di Teramo ha imposto il blocco ufficiale per poter svolgere ulteriori approfondimenti circa l’eventuale presenza di patogeni. Al vaglio degli inquirenti anche gli aspetti
autorizzativi degli ambienti legati alla preparazione e somministrazione degli alimenti.

Gli aspetti strutturali e la sicurezza degli ambienti sono al vaglio del Dipartimento di Prevenzione della Asl, prontamente intervenuto. In provincia dell’Aquila i militari hanno ispezionato una struttura ricettiva per anziani per la quale sono tuttora in corso accertamenti sugli aspetti connessi tra tipo di assistenza offerta e setting assistenziale dei singoli ospiti, alcuni dei quali allettati e su sedie a
rotelle. Carenze strutturali ed igienico sanitarie sono state riscontrate nei locali ad uso alimentare, per le quali, oltre alle sanzioni amministrative previste dalla norma, è stato richiesto un provvedimento ad hoc da parte dell’Asl competente. Prescrizioni per lievi carenze strutturali sono state invece imposte alla struttura ispezionata nel Pescarese. Le fasce deboli sono sempre al centro dei controlli dei Nas che, specie durante i giorni di festa, intensificano le attività nelle case di riposo per difendere in particolare gli anziani.