The news is by your side.

La sedia di Christian non aveva l’intelaiatura in metallo, la procura ha aperto un’inchiesta

Roccaraso. Tragedia all’Istituto alberghiero “G. Marchitelli” di Roccaraso. Christian Lombardozzi, 16 anni di Roccacinquemiglia è morto battendo la testa contro il muro. Il giovane, durante l’ora di lezione, si dondolava con la sua sedia fino a perdere l’equilibrio. All’improvviso la sedia è scivolata e il giovane è caduto all’indietro, battendo la nuca contro il muro. eliambulanzaChristian ha perso subito conoscenza, rimanendo esanime a terra. All’insegnante e ai compagni di classe la situazione è apparsa subito gravissima ed immediatamente è stato dato l’allarme ai soccorsi. Oltre a un’ambulanza del 118 è arrivata anche l’eliambulanza con il medico rianimatore dell’Aquila, ma Christian era già morto, per lui i soccorritori hanno solo potuto constatarne il decesso. All’istituto alberghiero sono arrivati anche i carabinieri della locale stazione, a loro il duro compito di avvisare i genitori del giovane. Una tragedia che ha gettato nello sconforto la comunità di Roccaraso e quella di Roccacinquemiglia. Intanto i carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto Operativo del Comando provinciale dell’Aquila hanno sequestrato l’aula. In particolare, nel corso degli accertamenti sarebbe emerso che due sedie, tra cui una sulla quale era seduto lo studente, avevano la spalliera in plastica e non l’intelaiatura in metallo. La Procura di Sulmona ha ufficialmente aperto un’inchiesta. Titolare del procedimento e’ il sostituto procuratore Aura Scarsella.  La salma dello studente e’ stata portata all’obitorio dell’ospedale di Sulmona (L’Aquila) dove, su disposizione della locale Procura della Repubblica, sara’ effettuata l’autopsia, probabilmente domani. Stando ai primi rilievi medico-legali il ragazzo si sarebbe procurato la frattura della colonna cervicale con conseguente arresto respiratorio.