The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Call center Poste Italiane, all’Aquila circa 180 lavoratori in bilico. Il sindaco Biondi: impegno per tutelarli

L’Aquila. “L’impegno di Poste Italiane nell’ambito del rinnovo della commessa per il call center, che in città impiega circa 180 addetti, è quello di tutelare i lavoratori attraverso il mantenimento e il rafforzamento dell’istituto della clausola sociale e premiare le aziende che garantiranno la salvaguardia dei livelli occupazionali nei territori in cui viene erogato il servizio di assistenza al cliente”. Lo dichiara il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

“In occasione dell’inaugurazione dell’ufficio postale in centro storico, ho consegnato personalmente una nota all’amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante, in cui mi sono fatto portavoce delle istanze di padri e madri di famiglia, preoccupati per il loro futuro lavorativo” spiega Biondi. “Nei giorni scorsi ho ricevuto una lettera a firma del vicedirettore generale, Giuseppe Lasco, in cui viene ribadito come nei criteri di gara, indetta a luglio, siano stabilite condizioni ben precise a tutela chi opera per conto di Poste Italiane”.

“Quello dei call center è un settore importante dell’economia aquilana, che impiega quotidianamente centinaia di uomini e donne provenienti anche da altri territori abruzzesi, su cui la nostra attenzione è massima” conclude il sindaco.