The news is by your side.

Caos A14, il Presidente Marsilio scrive al ministro De Micheli ed ai vertici Anas: aumento esponenziale livello polveri sottili, occorrono interventi urgenti

L’Aquila. “La situazione nei comuni limitrofi l’autostrada A14 è sempre più drammatica. Ho scritto all’amministratore delegato di Anas, Massimo Simonini, e per conoscenza al ministro De Micheli, per denunciare il grandissimo disagio legato al traffico di cui sono vittime i residenti”. Questo l’incipit del post pubblicato sul proprio profilo Facebook ufficiale da parte del Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio.

“La situazione più insostenibile – prosegue il vertice della Giunta abruzzese –  si registra nel Comune di Silvi dove, a causa dello stress da mezzi pesanti – parliamo di circa 5mila Tir nelle 24 ore! – nella sola giornata di ieri si sono registrate quattro rotture delle tubature dell’acqua a distanza di poche ore”.

“Ho denunciato la sempre più preoccupante esposizione dei residenti all’aumento esponenziale dell’inquinamento ambientale da polverisottili dovuta agli incolonnamenti delle automobili, a cui si aggiunge il collasso delle strade e con esse delle condutture idriche, dei tombini e dei pozzetti. Da qui la richiesta all’amministratore delegato di Anas di sollevare con atto immediato l’amministrazione comunale di Silvi da tali oneri, facendo sì che Anas riassuma la titolarità pro tempore sulla strada in oggetto, almeno per tutto il periodo – speriamo breve – in cui questa anomala situazione dovesse protrarsi”, conclude Marsilio.