The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Caos al Comune di Chieti, M5s e csx chiedono a gran voce le dimissioni di Di Primio. Maggioranza in crisi

Chieti. I gruppi di minoranza di centrosinistra e del Movimento 5 stelle al Comune di Chieti hanno chiesto le dimissioni del sindaco, Umberto Di Primio, che oggi ha chiesto il ritiro degli argomenti posti in discussione nel Consiglio comunale chiamato a esaminare il Bilancio di previsione. La seduta si è quindi conclusa.

Sui motivi del ritiro delle delibere Di Primio non ha fornito spiegazioni, ma oggi, in Consiglio, sono stati evidenti i problemi interni alla maggioranza di centrodestra con l’assenza dell’intero gruppo di Forza Italia. “Chiediamo al sindaco di dimettersi, di liberare la città e tornare al voto il più presto possibile” ha detto il capogruppo del Pd, Chiara Zappalorto, durante una conferenza stampa convocata dopo che la seduta di Consiglio si è sciolta.

Il consigliere del Pd Luigi Febo ha, invece, evidenziato che oggi “è stata tolta al Consiglio comunale in maniera improvvida la possibilità di discutere argomenti importanti e che il ritiro delle delibere doveva essere votato dal Consiglio”. “Forza Italia – ha detto il capogruppo del Movimento 5 stelle, Ottavio Argento – per meri interessi personali sta tenendo sotto scacco un’intera città. Se questi sono coloro che si ricandideranno, passeremo dalla padella alla brace”.