The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Carcere di Lanciano senza direttore e comandante, allarme da parte dei sindacati

Lanciano.1zyb “Il carcere di Lanciano e’ senza direttore e senza comandante: il sistema sta lentamente implodendo a Villa Stanazzo, abbiamo chiesto un incontro urgente sulla questione al Provveditore Regionale Bruna Brunetti, ma ad oggi non abbiamo ricevuto ancora risposta”. E’ quanto denuncia in una nota il segretario provinciale Uil-Pa Penitenziari di Chieti, Ruggero Di Giovanni. “In passato piu’ volte abbiamo lamentato la carenza di personale e l’impossibilita’ oggettiva di garantire la sicurezza dell’istituto, interna ed esterna – sottolinea nella nota il segretario – eravamo convinti che grazie alle proteste qualche risultato lo avremmo ottenuto, ma i fatti ci danno torto: ci ritroviamo con 140 agenti in servizio sui 163 previsti dalla pianta organica e un ricorso allo straordinario che e’ ormai ordinario, di fatto abbiamo un doppio turno lavorativo; inoltre, il carcere di Lanciano e’ senza Direttore e Comandante. Il dottor Di Rienzo (ancora direttore titolare della CC di Lanciano) e’ stato inviato in missione nel carcere di Vasto con l’incarico di reggenza anche della Scuola di Polizia Penitenziaria di Sulmona – spiega Di Giovanni nella nota – al suo posto a Lanciano e’ stato inviato un direttore reggente, la dottoressa Avantaggiato, part-time per 3/4 giorni alla settimana. Il Commissario Pellicciaro, gia’ Comandante di Reparto a Lanciano, e’ stato distaccato nella sede di Vasto e sostituito brillantemente dal Commissario Di Nella, solo temporaneamente distaccato a Lanciano”. Il sindacato ha chiesto per questo un “incontro urgente al Provveditore Regionale per ripristinare i delicati equilibri che consentono ad una comunita’ complessa come quella che esiste all’interno di un carcere di funzionare, non riusciamo proprio a capire la decisione di lasciare un istituto come quello di Villa Stanazzo senza direttore e con un Comandante che, suo malgrado, e’ di fatto precario: ma la cosa preoccupante – conclude la nota – e’ che la richiesta di incontro risalente al 15 aprile e’ a tutt’oggi senza alcun riscontro”. La casa circondariale di Lanciano e’ un carcere di massima sicurezza che ospita attualmente circa 280 detenuti.