The news is by your side.

Carcere di Lanciano, un detenuto aggredisce e ferisce tre agenti di polizia penitenziaria

carcere penitenziario carceriLanciano. Tre agenti della polizia penitenziaria del carcere di Lanciano sono stati aggrediti da uno stesso detenuto la sera di Pasqua e ieri mattina. Gli agenti hanno riportato lesioni guaribili tra 5 e 15 giorni. A segnalare gli episodi è Ruggero Di Giovanni, segretario provinciale del sindacato Uil-Pa Polizia Penitenziaria. Il detenuto, arrestato alcune settimane fa, alla vigilia di Pasqua ha aggredito un compagno di cella ed è stato quindi messo in isolamento. Il giorno di Pasqua, racconta il sindacalista, ha sferrato un pugno a un agente. Ieri, poi, il recluso avrebbe prima danneggiato due celle, poi in quella di isolamento avrebbe spaccato un vetro antisfondamento che protegge il monitor del televisore, per calarsi poi nei cunicoli interni, utilizzati per gli interventi tecnici di riparazione. Una volta bloccato l’uomo ha ferito altri due agenti. “Una Pasqua da dimenticare – dice Di Giovanni – Dobbiamo costatare che negli ultimi anni sono state prese decisioni che mal si prestano alla gestione di questo tipo di detenuti che non sono ancora pronti al regime aperto, e nulla è stato fatto a livello regionale per istituire le sezioni per detenuti violenti previste da maggio 2015. Pur sforzandoci di non puntare il dito contro l’Amministrazione penitenziaria locale, non possiamo non chiederci se siano stati adottati tutti i provvedimenti del caso a tutela dei lavoratori. Questo detenuto si è reso responsabile di altri episodi violenti contro gli agenti durante altre carcerazioni”. La Uil-Pa chiede una riorganizzazione del lavoro nel carcere frentano necessaria per l’insufficienza dell’organico di polizia penitenziaria”.