The news is by your side.

Carenza di forze dell’ordine, scoppia la protesta in Abruzzo con sit-in dei sindacati di polizia

Sulmona. Protesta davanti al commissariato di polizia di Sulmona a difesa dei presidi di Polizia del territorio, nel mirino della spending review. E? stata organizzata dal Coisp (Sindacato indipendente di polizia) e il sit-in di questa mattina ha lo scopo di sensibilizzare il mondo politico e istituzionale su questa problematica. I tagli previsti incidono principalmente sulla polizia stradale con la scomparsa della sede di Castel di Sangro e l’accorpamento della Stradale di Sulmona con il Reparto autostradale di Pratola Peligna, sguarnendo la vigilanza stradale, urbana ed extraurbana da Sulmona ai confini con il Molise, in totale beneficio delle tratte autostradali dove operano in concessione soggetti privati.
Ipotesi di soppressione anche per il Posto Polfer di Sulmona e il Posto di polizia di Ortucchio dove i poliziotti sono impegnati nella vigilanza dell’importante Centro di Telespazio. Alla manifestazione partecipano anche la Uil penitenziari e l’Ugl polizia penitenziaria. coisp protesta sindacato polizia
Per la prima volta nella storia di Sulmona, sindacati di due forze di polizia differenti, si uniscono nelle loro rispettive proteste ed instaurano un simbolico quanto significativo gemellaggio. In occasione del presidio organizzato per oggi dal Coisp per evidenziare e protestare contro i tagli preannunciati, la Uil penitenziari rappresentata da Mauro Nardella e l’Ugl Penitenziari capitanata dal segretario regionale Andreano Picini, incontreranno il rappresentante del Coisp Kristian Serafini “per formalizzare – spiega Nardella – un gemellaggio capace di rendere ancor piu’ forte ed unitaria una protesta che si spera ‘arresti’ quell’emorragia di interventi che stanno a dir poco rendendo la vita difficile ad entrambe le forze di polizia”.