The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Carenza di personale alla Asl1 in provincia dell’Aquila, il sindaco Biondi: la situazione è preoccupante

L’Aquila. “La carenza di personale della Asl in provincia dell’Aquila ha assunto contorni preoccupanti, desta apprensione e impone un deciso cambio di rotta per non compromettere l’erogazione di servizi essenziali per la popolazione e la tutela di un diritto garantito dalla Costituzione, quello alla salute ”. A dichiararlo è il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

“Il grido d’allarme lanciato nei giorni scorsi da tutte le sigle sindacali non può cadere nel vuoto, la loro preoccupazione è condivisa da questa amministrazione e dalla comunità aquilana. – spiega il sindaco – Solo qualche mese fa, all’indomani dell’approvazione dell’atto aziendale, l’assessore regionale alla Sanità Sivlio Paolucci aveva annunciato un piano di assunzioni per l’Azienda sanitaria numero 1. Oggi, invece, si viene a sapere che le somme stanziate per mantenere quelle promesse saranno in gran parte utilizzate per coprire i rinnovi contrattuali. In assenza di provvedimenti correttivi urgenti vi sarà un peggioramento delle condizioni lavorative per i dipendenti attualmente in servizio e dell’offerta sanitaria per gli utenti”.

“I cittadini, non solo quelli aquilani, hanno bisogno di garanzie per un sistema sanitario ospedaliero efficiente al pari di tutti gli altri abruzzesi – conclude il sindaco – A tal proposito ho scritto una lettera, inviata anche in Regione, con cui chiedo che venga fissato un termine entro il quale la commissione per la funzionalizzazione tra i presidi ospedalieri dell’Aquila e Teramo concluda i suoi lavori e si proceda, finalmente, alla istituzione di un Dea di secondo livello anche a servizio delle aree interne”.