The news is by your side.

Casalbordino, esplosione fabbrica: provocata da incidente all’altoforno. Vittime avevano 45, 46 e 54 anni

Chieti. Le tre vittime dell’esplosione erano di Casalbordino, Pollutri e Guilmi (Chieti). Gli operai – 45, 46 e 54 anni – sarebbero morti sul colpo. Secondo le prime informazioni, l’incidente sarebbe avvenuto all’altoforno: erano in corso operazioni ordinarie, si apprende, quando sarebbe accaduto qualcosa che ha provocato l’esplosione.

Lanciato l’allarme, sul posto sono subito arrivati i soccorritori e il 118 con l’elicottero partito da Pescara. I Vigili del Fuoco hanno messo in sicurezza l’area e solo dopo il personale sanitario è potuto intervenire.

Per accertare che non vi fossero dispersi, i dipendenti in servizio sono stati radunati e contati. Per i tre non c’è stato nulla da fare: è stato solo possibile constatare il decesso. Ancora sul posto il sindaco di Casalbordino, Filippo Marinucci, che parla di “immane tragedia” ed esprime “vicinanza alle famiglie delle vittime”.