The news is by your side.

Caso scuola ‘Fanny Di Blasio’: le mamme dal sindaco per chiedere la rimozione di un maestra

Montesilvano. «Richiederemo un incontro con il dirigente scolastico per individuare le soluzioni ottimali per il benessere dei bambini e dei genitori. Cercheremo di porci come mediatori in una situazione complessa, sulla quale il Comune non ha diretta competenza, ma che interessa i membri della comunità». politica-abruzzo_montesilvano-maragno-situazione-preoccupante-per-il-bilancioE’ questo l’impegno preso dal sindaco di Montesilvano Francesco Maragno che ieri mattina, insieme all’assessore alla Pubblica Istruzione Maria Rosaria Parlione, e all’assessore ai Lavori Pubblici Valter Cozzi, si è riunito con un nutrito gruppo di mamme di alcuni alunni della scuola Fanny Di Blasio dell’Istituto Comprensivo Troiano Delfico. La riunione è stata richiesta dai genitori di 46 bambini di prima elementare che nei giorni scorsi hanno denunciato pubblicamente alcuni comportamenti di una delle insegnanti della scuola. Nel corso dell’incontro le mamme hanno messo al corrente l’Amministrazione Comunale di una serie di episodi che avrebbero spaventato i loro figli, richiedendo ufficialmente la rimozione della maestra dal suo incarico di insegnante. «Come sapete – ha dichiarato il primo cittadino – la questione è di competenza del dirigente dell’Istituto Scolastico, tuttavia è dovere di un’Amministrazione Comunale ascoltare le richieste di un gruppo di genitori legittimamente preoccupati, ed intercedere per ripristinare la sicurezza dei bambini, la loro serenità e quella dei bambini. Ecco perché richiederemo un incontro con il dirigente scolastico per valutare insieme le soluzioni migliori». Alla riunione ha preso parte anche il deputato del Movimento 5 Stelle, Gianluca Vacca, membro della Commissione Cultura, Scienza, istruzione in Parlamento, il quale ha annunciato che presenterà un’interrogazione urgente, inviandola all’Ufficio Scolastico regionale e all’Istituto Comprensivo. Il sindaco e l’assessore incontreranno nuovamente le mamme dopo la riunione con il dirigente scolastico.