The news is by your side.

Centri estivi, a Chieti saranno assegnati voucher di 150 euro a minore: al via le domande

Chieti. L’assessore alle politiche sociali, Emilia De Matteo, e l’assessore alla pubblica istruzione, Carla Di Biase, rende noto che sul sito istituzionale del Comune di Chieti è stato pubblicato l’avviso pubblico per l’individuazione delle famiglie beneficiarie dei contributi dei centri estivi e degli altri servizi educativi e ricreativi per minori, come stabilito nel decreto Rilancio.

Per partecipare all’avviso il richiedente (capofamiglia/genitore) deve possedere i seguenti requisiti: cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’UE o di uno stato non facente parte dell’UE, purché in possesso di regolare permesso di soggiorno alla data di presentazione dell’istanza; residenza nel Comune di Chieti; presenza nel nucleo familiare di minori che sono iscritti e frequentano centri estivi del Comune di Chieti, inseriti nell’elenco dei soggetti accreditati ai fini della procedura.

Nell’eventualità di nuovi accreditamenti, l’elenco dei centri estivi presenti sul territorio sarà tempestivamente aggiornato. Si fa presente, inoltre, che il citato decreto legge n. 34/2020 è in fase di conversione e che la fascia di età di riferimento è stata ampliata a minori d’età compresa tra i 0 e 16 anni (in fase di prima stesura, la fascia di età era compresa tra i 3 e i 14 anni).

L’importo minimo del contributo comunale, che non potrà comunque eccedere la somma effettivamente sostenuta dalla famiglia presso il centro estivo, è 150 euro mensili per ciascun bambino o adolescente, maggiorato del 50% in caso di minore con certificazione di disabilità ai sensi dell’art. 3, comma 3, della legge 104/1992. La somma effettivamente sostenuta dalla famiglia sarà liquidata direttamente dal Comune di Chieti ai soggetti gestori dei centri estivi.