The news is by your side.

Cercatore di funghi si infortuna nei pressi dell’anello di Padula. Bloccato su un terreno impervio, è stato necessario l’intervento dell’elisoccorso alpino

Teramo. È stato elitrasportato all’ospedale San Salvatore di L’Aquila e se l’è cavata con una caviglia rotta, il cercatore di funghi cinquantaseienne di Fara Filiorum Petri che questa mattina si è infortunato mentre stava percorrendo l’anello di Padula, il sentiero che parte dall’omonimo centro abitato, nel comune di Cortino, e si addentra nei boschi dei Monti della Laga.

Fortunatamente, in una località in cui non è possibile utilizzare il telefono per assenza di campo, con lui c’era anche un amico, che dopo essersi allontanato dal luogo dell’incidente lungo il sentiero, è riuscito a dare l’allarme al 118. L’equipe medica e il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e Speleologico sono stati sbarcati in una radura e a piedi si sono addentrati nel bosco fino a raggiungere l’infortunato. L’uomo, bloccato su un terreno molto scivoloso, è stato medicalizzato e spostato in un luogo più adatto per il recupero con il verricello.