The news is by your side.

Chieti è il capoluogo dello sviluppo sostenibile in Abruzzo, in programma eventi istituzionali, artistici e sportivi

Chieti. Passa per la città di Chieti una parte importante della politica di sviluppo sostenibile della Regione Abruzzo. Il capoluogo teatino, da domani e fino al 9 giugno, sarà infatti punto di riferimento regionale del Festival dello sviluppo sostenibile, manifestazione nazionale che vuole far emergere le politiche di sviluppo sostenibile che stanno portando avanti i territori in tutta Italia. In Abruzzo lo sviluppo sostenibile è entrato nella programmazione del Por Fesr 2014-2020 con un progetto dell’ammontare complessivo di 23 milioni di euro che dà la possibilità alle quattro città capoluogo della regione di mettere in atto politiche di compatibilità ambientale e sviluppare il senso di sostenibilità sociale, culturale ed economica.

Le manifestazioni di Chieti nell’ambito del Festival dello sviluppo sostenibile sono state presentate dall’assessore allo Sviluppo economico, Mauro Febbo, dal sindaco Umberto Di Primio, dall’Autorità di gestione dei fondi europei, Emanuela Grimaldi e dal dirigente della Regione Abruzzo Elena Sico. “Chieti è una città che può dire molto in tema di sostenibilità” ha ricordato l’assessore Febbo “non fosse altro per avere in stato di avanzamento il progetto della smartcity dal quale nasce l’iniziativa Sm@rteate inserita nel Festival dello sviluppo sostenibile. Per dieci giorni le strade del centro storico saranno animate da una mostra itinerante sui progetti più importanti in tema di sviluppo sostenibile: dal recupero di edifici storici all’acquisto di bus elettrici”.

Lunedì 3 giugno, dalle 16 al Palazzo della Provincia, la Regione Abruzzo ha organizzato una importante tavola rotonda sullo stato dei progetti sostenibili sul territorio alla presenza del Rapporteur della Commissione europea in tema di fondi Fesr, Luigi Nigri, e la professoressa Maria Lopez Lambas dell’Università di Madrid esperta di livello internazionale in tema di politiche di mobilità. La parte politica e istituzionale sarà affiancata anche da una parte ludico-sportiva: domani alle 10 dalla villa comunale partirà la corsa di 250 alunni delle scuole elementari di Chieti con la finalità di promuovere lo sport come benessere, mentre venerdì 31 dalle 19 è prevista la Teatewalking, camminata sportiva di 8,6 chilometri per le strade del centro storico.

Di “programmazione in chiave di sviluppo sostenibile della città” ha parlato il sindaco di Chieti Umberto Di Primio, evidenziando come si è mossa programmazione comunale tesa al recupero e allo sviluppo urbano.