The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Ciclismo e sicurezza anti Covid-19, tutto quello che c’è da sapere sul 73° Trofeo Matteotti

Pescara. A Pescara si attende con entusiasmo l’appuntamento di ciclismo di grande spessore dell’estate sportiva in Abruzzo: è il Trofeo Matteotti, giunto alla 73°edizione, una manifestazione prestigiosa che evidenzia la continuazione della storia e della tradizione targata Unione Ciclistica Fernando Perna con la regia del patron Daniele Sebastiani, coaudivato dal direttore tecnico dell’organizzazione Stefano Giuliani e dal presidente onorario Renato Ricci, più la collaborazione tecnica del GS Emilia di Adriano Amici. Quella di quest’anno sarà un’edizione sponsorizzata dal nuovo main partner Savini Due ma contraddistinta dalle misure stringenti anti Covid-19, come da protocollo dell’Unione Ciclistica Internazionale, applicato agli atleti, alle squadre, agli addetti ai lavori e al pubblico. Con l’impiego di 200 uomini per la sicurezza, coaudivati dai volontari messi a disposizione dal comitato regionale FCI Abruzzo, per quanto concerne le disposizioni sanitarie saranno previsti dispositivi di protezione individuali con l’uso obbligatorio della mascherina e del gel igienizzante, il distanziamento da rispettare per il pubblico, gli accessi nelle aree di partenza e di arrivo contingentati (Piazza della Rinascita per la sfilata delle squadre e Piazza Duca degli Abruzzi). A tutela della nostra salute, nulla verrà trascurato grazie a un pool di medici capitanato dalla dott.ssa Emanuela Spada con l’ausilio esterno dell’Università Gabriele D’Annunzio di Chieti, nella persona del prof. Jacopo Vecchiet, ordinario di malattie infettive e responsabile dell’omonima clinica nell’ospedale di Chieti. Non mancherà, di certo, lo spettacolo di grande livello tecnico ed agonistico sul classico circuito ondulato di 13 giri di 15 chilometri cadauno per complessivi 195 chilometri. Il gruppo transiterà nel cuore di Pescara Colli con le salite di via Tiberi (tra la Basilica della Madonna dei Sette Dolori e Colle di Mezzo) e Colle Caprino, più Montesilvano Colle con la successiva discesa, veloce e abbastanza tecnica, per raggiungere l’arrivo di Piazza Duca degli Abruzzi tramite Santa Filomena e la via Nazionale Adriatica.

Un tracciato movimentato che, unito al caldo, farà sicuramente la differenza ed esalterà le qualità di colui che vorrà entrare nell’albo d’oro pieno zeppo di campioni illustri: Gino Bartali (1946), Ercole Baldini (1958), Dino Zandegù (1967), Marino Basso (1969), Felice Gimondi (1970), Frank Vandenbroucke (1997), Filppo Pozzato (2003 e 2007) e Paolo Bettini (2008), più i nomi di Michele Dancelli (1965), Francesco Moser (1975) e Gianni Bugno (1995) nelle edizioni che hanno assegnato il campionato italiano, unitamente ai corridori abruzzesi Vito Taccone (1966), Danilo Di Luca (2004) e Ruggero Marzoli (2005) che hanno vinto davanti al pubblico amico la corsa più prestigiosa d’Abruzzo e non solo. E a proposito di abruzzesi iscritti all’edizione numero 73 da tener d’occhio Andrea Di Renzo della Vini Zabù KTM (da Selva d’Altino, figlio dell’ex prof Marco che si classificò quinto al Matteotti nel 2000), Emanuele Onesti della Giotti Victoria-Savini Due (da Montesilvano, in gara con la squadra di matrice abruzzese del team manager Stefano Giuliani), Ivan Martinelli della D’Amico UM Tools (Lanciano), Francesco Di Felice (Pescara), Jacopo Cortese (Roseto degli Abruzzi), Antonio Di Sante (Roseto degli Abruzzi) e Davide Leone (Nereto) della Sangemini MG Kvis.

LE SQUADRE ISCRITTE

Tra parentesi i migliori in gara: NTT Pro Cycling Team (Samuele Battistella campione del mondo under 23 su strada nel 2019), Trek Segafredo (Nicola Conci e Jacopo Mosca), UAE Team Emirates Valerio Conti, maglia rosa al Giro d’Italia 2019), Bahrain MC Laren (Dylan Teuns terzo al Giro di Lombardia nel 2018 e Mark Padun vincitore di una tappa al Tour of the Alps nel 2019 e del Gran Premio Capodarco nel 2017), Androni Sidermec (Nicola Bagioli e Manuel Belletti, due volte secondo al Matteotti nel 2016 e nel 2017), Bardiani CSF Faizanè (Vincenzo Albanese vincitore a Pescara nel 2016 e Daniel Savini terzo nel 2019), Gazprom RusVelo (Simone Velasco), Nippo Delko One Provence, Rally Cycling, Vini Zabù-KTM (Giovanni Visconti azzurro all’Europeo vinto il 26 agosto da Giacomo Nizzolo, tre volte campione italiano e secondo al Matteotti nel 2018 oltre a Luca Wackermann, recentemente vincitore del Tour du Limousin), Caja Rural-Seguros Team, Burgos BH, Euskaltel Euskadi, Circus-Wanty Gobert, Giotti Victoria-Savini Due, Team Colpack Ballan, Amore&Vita, D’Amico UM Tools, General Store Essegibi-F.lli Curia, Casillo Petroli Firenze Hopplà, Team Beltrami TSA Marchiol, Work Service Dynatek Vega, Colombia Tierra de Atletas, Iseo Serrature-Rime Carnovali, Bingoal Wallonie Bruxelles e Sangemini Trevigiani MG K Vis.

PESCARA, VENERDI’ 28 AGOSTO 2020

– Dalle 14:00 apertura della segreteria tecnica presso il Museo d’Arte Moderna Vittoria Colonna in via Gramsci.

– Dalle 15:00 alle 16:45 verifica licenze e conferma partenti.

– Alle 17:00 riunione dei direttori sportivi e dell’organizzazione.

PESCARA, SABATO 29 AGOSTO 2020

– Dalle 9:30 alle 10:40 sfilata squadre partecipanti sul palco allestito in piazza della Rinascita, a seguire incolonnamento e trasferimento verso la partenza.

– Alle 11:15 via agonistico della gara in piazza Duca degli Abruzzi.

– Arrivo previsto alle 16:15 circa

– Quartier generale della manifestazione (giuria, sala stampa e controllo antidoping) ubicato presso la scuola elementare di via Gioberti.

STRADE CHIUSE AL TRAFFICO

A partire dalle 6:00 di mattina e fino a cessate esigenze, saranno in vigore i divieti di transito, sosta e fermata con rimozione forzata nelle seguenti strade: piazza Duca degli Abruzzi, viale Bovio (tra piazza Duca e via Da Vinci), via Da Vinci, via del Santuario (tra via Da Vinci e via Colle di Mezzo), strada Colle di Mezzo (tra via del Santuario e strada Pandolfi), strada Pandolfi, via di Sotto (tra strada Pandolfi e via Colle Scorrano), via Nazionale adriatica nord (tra il confine con Montesilvano e piazza Duca degli Abruzzi). Verrà chiuso, inoltre, il tratto di riviera nord compreso tra largo Mediterraneo e l’incrocio con via Cavour, via Diaz e via Cadorna. Sono previsti altri divieti, in vigore dalle 6 del mattino fino a mezzogiorno di sabato. Sarà chiusa l’intera area del parcheggio di piazza Primo Maggio ad esclusione dei mezzi utilizzati dall’organizzazione della manifestazione. Poi, sosta vietata in viale Regina Margherita (tra via De Amicis e piazza Salotto) e in via Nicola Fabrizi (tra piazza Salotto e via Parini). Parcheggi vietati su entrambi i lati del tratto di via Gioberti, tra l’incrocio con viale Bovio fino alla scuola, a partire dalle 14:00 di venerdì e fino alle 18:30 di sabato. Infine divieti di fermata e di sosta, a partire da domani sera alle 20:00 e fino alla stessa ora di sabato, su entrambi i lati di piazza Duca degli Abruzzi per consentire le operazioni di allestimento e di smantellamento delle tribune nella zona del traguardo. Sosta vietata anche in via Gramsci, nel tratto compreso tra corso Umberto e via Tassoni, nella giornata di venerdì dalle 9:30 fino alle 20:00.