The news is by your side.

Circolo PD di Pianella fa chiarezza sulla chiusura del palazzo Sabucchi di Cerratina e sulle politiche sociali del territorio

Pianella. “No alla disinformazione sostenuta dal capogruppo di “Progetto Futuro” Alessandro Minetti, che ha fornito alla collettività alcune informazioni a dir poco distorte” afferma, in una nota, il circolo PD di Pianella.

Il PD di Pianella chiede il rispetto delle leggi e la trasparenza per un clima migliore nella città. Il consigliere comunale Gianni Filippone il 13 Maggio 2019 ha inviato una richiesta al responsabile area gestione territorio Domenico Fineo e al sindaco di Pianella Sandro Marinelli, per sollecitare i lavori di messa in sicurezza e rendere funzionale l’uscita di emergenza del palazzo Sabucchi di Cerratina, ad oggi non ha ricevuto nessuna risposta. Il consigliere Alessandro Minetti capogruppo dell’amministrazione del sindaco Marinelli, vuole tappare la bocca alla minoranza, e addossargli delle responsabilità che non hanno! La cittadinanza deve essere informata correttamente in modo serio e concreto, e conoscere se ci siano eventuali responsabilità nell’azione amministrativa.

Abbiamo a cuore le esigenze degli anziani e l’efficienza dei servizi alla cittadinanza: ci batteremo per avere spazi idonei, sicuri ed a norma per permettere a tutti di utilizzarli e di esprimere la voglia di stare insieme e svolgere attività conformi negli spazi pubblici in oggetto. Nel centro “ex Palazzo Sabucchi” ci sono diversi servizi del comune di Pianella per le frazioni di Cerratina e Castellana, come la delegazione dell’Anagrafe e Centro Anziani, e rappresenta una risorsa logistica importante per il territorio e le frazioni per far sentire la vicinanza delle istituzioni. La chiusura dello stesso è dovuta a provvedimento di chi di dovere; la negligenza e scelte politiche non hanno provveduto a risolvere problemi annosi e sotto gli occhi di tutti. La minoranza della quale fa parte il consigliere Gianni Filippone, si sta battendo per temi di pubblico interesse: l’ambiente, la salubrità, la messa in sicurezza degli spazi pubblici, la tutela della dignità degli anziani, la socializzazione ed il dialogo tra le varie fasce d’età presenti sul territorio e politiche sociali volte, ci auguriamo, maggiormente a creare una rete in sinergia tra i vari operatori, pubblico, privato, terzo settore – volontariato.

Le inadempienze della maggioranza del sindaco Sandro Marinelli, non possono essere nascoste addossando presunti problemi di bilancio alla minoranza, che ha il dovere di sorvegliare sull’operato di chi amministra. Sono state stanziate dall’ente molte migliaia di euro per inadempienze, multa all’amministrazione per discarica abusiva da Conoscopane: la minoranza dovrebbe tacere? Sono singolari le dichiarazioni del consigliere Minetti che suggerisce i modi per reclutare i dirigenti di partito, quando in passato, diversi soggetti, presenti ancora tra i banchi della maggioranza del sindaco Marinelli, sono stati ritenuti non idonei a farne parte secondo gli statuti e regolamenti del Partito a cui volevano aderire, per mancanza di leale collaborazione e scarso rispetto delle regole di un partito.

Sta diventando una triste prassi, da parte del sindaco e alcuni elementi della maggioranza di rispondere alle richieste ed osservazioni della minoranza in modo aggressivo e diffamatorio: chiediamo di porre fine a questo clima di odio che allontana i cittadini dalla politica e non contribuisce alla crescita del nostro territorio!”