The news is by your side.

Città Sant’Angelo: nuova sede per la medicina di gruppo “Angulum”. Concessi locali del distretto sanitario

Città Sant’Angelo. “Con delibera del Direttore Generale n. 968 del 13/08/2020 è stato stipulato il contratto di concessione tra la ASL di Pescara e la Medicina di Gruppo, per l’assegnazione della porzione di un immobile di proprietà della ASL di Pescara, già destinato a sede di attività sanitaria pubblica” annuncia in un comunicato stampa il comune di Città Sant’Angelo.

“Un traguardo prestigioso e fondamentale che risolve una problematica seria per i pazienti del centro storico angolano. La vecchia struttura, situata lungo corso Vittorio Emanuele, nel Vico Santa Chiara, non rispettava i protocolli di sicurezza emanati dal DPCM ed è stato costretto a chiudere e trasferirsi nel poliambulatorio di Marina di Città Sant’Angelo. Una scelta che ha scatenato le polemiche dei residenti del centro urbano angolano. La pandemia di covid19, ha cambiato la vita di tutto il mondo e i nuovi standard di sicurezza, disciplinano ogni tipo di attività. Grazie al costante lavoro dell’Assessore alla Sanità di Città Sant’Angelo, Maurizio Valloreo la medicina di gruppo, avrà dei locali nuovi in pieno centro storico.

Un polo sanitario importantissimo, considerando il fatto che, in tutto l’Abruzzo, ne sono presenti solamente 3. Un vantaggio enorme per i residenti del borgo che avranno tutto a completa disposizione. In pochissimo tempo potranno prendere l’impegnativa dal proprio medico, scendere un piano, vidimare la ricetta al CUP e effettuare la visita richiesta nella stessa struttura. Soddisfatto l’Assessore Valloreo:” È stato un lavoro difficile ed è una gioia immensa, aver portato a casa questo risultato. Nei mesi scorsi, parlando con il Dott. Lanciotti (Responsabile del Distretto Sanitario angolano ndr) mi aveva detto che era quasi impossibile poter avere quei locali. Anche le precedenti amministrazioni ci avevano provato ma senza mai riuscirci.

C’era necessità di cambiare la sede della medicina di Gruppo. Quella in Vico Santa Chiara non poteva rispettare i protocolli di sicurezza dei vari DPCM. La Giunta comunale è stata subissata di critiche per aver fatto spostare, da marzo 2020, gli uffici a Marina. È stata una scelta obbligata dettata, appunto, dai nuovi protocolli di sicurezza. Adesso i pazienti potranno usufruire di una struttura sicura, comoda e efficiente. Sarà una cosa unica che aggregherà i medici del gruppo “Angulum” e la ASL [CUP-esami del sangue-servizio vaccinazioni-specialistica asl-servizi amministrativi indispensabili (esenzione-ticket ecc..)-RSA-servizi di geriatria-guardia medica di continuità assistenziale-consultorio]. Un servizio qualitativo di altissimo livello che migliorerà il rapporto tra medico di base, paziente e medico specialista. È vero che abbiamo perso 5 mesi ma, con questo nuovo accordo, i residenti del centro storico saranno super avvantaggiati. Potranno compiere l’intero iter della visita, nella stessa struttura e in pochissimo tempo. La concessione durerà tre anni e noi medici associati dovremo pagare un canone annuo superiore a 16.000€. Nella giornata di lunedì scorso (17 agosto 2020), io, il Dott. Lanciotti e la Dott.ssa Ceccomancini, abbiamo effettuato un sopralluogo delle nuove stanze e predisposto il percorso covid, disciplinato dalle direttive del Comitato Tecnico Scientifico. Ora chi verrà nel nuovo ambulatorio, entrerà da una parte e uscirà dall’altra, senza mai incontrarsi e in totale sicurezza.

Abbiamo risolto questa problematica e, senza ombra di dubbio, migliorato il servizio offerto ai nostri pazienti. Un ringraziamento al Consigliere regionale, Luca De Renzis per la sua mediazione con la quale è stato possibile chiudere l’accordo.”