The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Coldiretti presenta il manifesto politico sul cibo, elezioni e agricoltura: appello ai 4 candidati presidenti

Pescara. Una regione che costruisca futuro e pensi al benessere delle imprese e dei consumatori con un occhio di riguardo alla salute, all’occupazione e alla sicurezza ambientale ed alimentare. Si chiama Manifesto Politico di Coldiretti Abruzzo ed è il documento che il presidente regionale Silvano Di Primio e il direttore Giulio Federici consegneranno ai candidati alla presidenza della Regione per fornire un contributo propositivo a coloro che andranno a condurre, come governo o come opposizione, l’Abruzzo per i prossimi 5 anni.

 Il documento verrà presentato, a partire da sabato 2 febbraio, in un ciclo di incontri che, nel Mediamuseum di Pescara, vedrà partecipare i 4 candidati alla carica di presidente della Regione Abruzzo. Questi i grandi temi al centro del documento: rafforzamento della sovranità alimentare; tutela del made in Italy dal campo alla tavola con particolare riferimento alla materia prima abruzzese; sostegno della filiera corta nella ristorazione pubblica e promozione dei mercati contadini; creazione di un paradigma sostenibile in termini ambientali; sviluppo della competitività imprenditoriale attraverso l’innovazione. Cinque grandi temi che gravitano intorno al “cibo” e che Coldiretti Abruzzo ha sviluppato in 4 aree di intervento (multifunzionalità, ambiente, filiera agricola, sburocratizzazione) con le relative proposte da attuare nel corso della legislatura.

Gli incontri nel Mediamuseum di Pescara inizieranno sabato, a partire dalle 10, con il candidato presidente Giovanni Legnini. Sara Marcozzi, candidata alla presidenza della Regione Abruzzo con il M5S, sarà a Pescara lunedì prossimo, a partire dalle 15 e Marco Marsilio, candidato presidente nella lista di centrodestra, interverrà mercoledì 6 febbraio alle 10. Ultimo incontro con il candidato alla presidenza in quota Casapound Stefano Flajani in appuntamento sempre mercoledì alle 15.

“Si tratta di un documento programmatico con le principali esigenze del mondo agricolo e con le nostre proposte concrete con un occhio di riguardo alle aspettative dei consumatori”, sottolinea Coldiretti Abruzzo, “vogliamo condividere queste esigenze con chi si candida a governare la nostra regione, con l’auspicio che l’agricoltura abbia l’attenzione che merita, riesca ad esprimere ancora meglio le sue grandi potenzialità e veda la soluzione di problemi annosi e penalizzanti per imprese e persone”.