The news is by your side.

Comicità e beneficenza, domenica a Chiesti Scalo con Pino Insegno

Chieti. Comicità nel segno della solidarietà domenica a Chieti Scalo con lo spettacolo “Stiamo tutti bene” di Federico Perrotta, che prevede una raccolta fondi in favore del Gruppo abruzzese linfomi (Gal). Ospiti dello spettacolo,  che si tiene al Gran Caffè d’Urbano, l’attore doppiatore e presentatore Pino Insegno, che tra qualche settimana sarà al timone di “Domenica In” su Rai uno come conduttore insieme a Paola Perego e con il quale Perrotta ha già instaurato collaborazioni importanti in passato; il fratello Claudio Insegno, attore e regista teatrale e cinematografico, Alessia Navarro, premio “Persefone 2014” come miglior attrice teatrale italiana e il musicista e compositore abruzzese Davide Cavuti.download Il varietà vanta anche le musiche d’eccezione dei Gospel Sound Machine. La serata, a ingresso gratuito, rientra nelle manifestazioni del Gran Caffè d’Urbano ed è realizzata con il contributo di Carichieti. Quest’anno verrà dedicata alla memoria di Pino Delli Carpini e Marco Di Fiore, strappati alla vita da un brutto male. Nel segno della beneficenza e del ricordo, sarà la comicità a farla da padrona, con divertentissimi sketch che portano il sigillo di garanzia di Perrotta. Il sottotitolo titolo dello spettacolo è “…anche a Chieti Scalo” e fa riferimento al “tormentone” che il comico ha utilizzato nelle sue celebri gag televisive in “Colorado” o “ Stasera mi butto”. “Il titolo – spiega Perrotta – vuole invece lanciare un messaggio di speranza e positività sottolineando che, nonostante tutto… stiamo tutti bene!”. Lo show è alla sua seconda rappresentazione: lo scorso anno si svolse nella suggestiva cornice di Castiglione da Casauria, comune della provincia di Pescara, con la presenza di artisti del calibro Biagio Izzo, Martufello Pier Francesco Pingitore, Antonello Angiolillo, Arianna Ciampoli, Leonardo Bizzarri,  Domenico Turchi, gli Attori animati e l’Abruzzo Big Band. Lo spettacolo, dedicato al padre di Perrotta, Valdo, raccolse fondi per la protezione Civile di Tocco da Casauria.