The news is by your side.

Commissione nazionale Lea, fibromialgia: “questione sentita, si arrivi presto a una soluzione”

Testa (Fdi): auspico inizi il percorso per inserimento nei livelli essenziali di assistenza

Pescara.“Apprendo che il tema della fibromialgia sarebbe stato inserito all’ordine del giorno della riunione – fissata per domani, 10 dicembre – della Commissione nazionale Lea. Il mio grande auspicio è che finalmente diventi, per la Commissione,  una questione sentita e sulla quale si arrivi presto ad una soluzione”. Così il capogruppo di Fdi in Consiglio regionale, Guerino Testa  .

“Dopo ben oltre venti anni di dure battaglie, tutti coloro che ne sono affetti attendono di trovare giustizia, vedendo riconosciuto alla fibromialgia l’inserimento nei cosiddetti livelli essenziali di assistenza, cioè quelle prestazioni che il Servizio sanitario nazionale è tenuto a fornire ai cittadini, gratuitamente o dietro pagamento di una quota di partecipazione (ticket)”.

“Ricordo il grande lavoro svolto dalla Regione Abruzzo – durato circa e un anno e di cui vado fiero – che per la prima volta ha preso seriamente e concretamente in carico la problematica, con l’obiettivo di non lasciare più i pazienti soli nella difficoltà di dover affrontare percorsi di diagnosi e terapie non ben definiti, oltre ai costi spesso elevati per sottoporsi alle cure di varia natura. Nel gennaio scorso è stato costituito il Tavolo tecnico multisciplinare che, nel mese di luglio, ha definito le linee guida regionali per la diagnosi ed il trattamento. L’Abruzzo è pronto per poter recepire l’attesa legittimazione di malattia progressiva ed invalidante con conseguente inserimento nei Lea. Non ricordo che il tema sia mai stato discusso in Commissione nazionale e, dunque, l’augurio è che questa sia la volta buona”, conclude Guerino Testa.