The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Comunali Pescara, il M5s ha la ricetta: meno dirigenti e macchina amministrativa più veloce

Pescara. Riorganizzare e snellire la macchina del Comune di Pescara nell’ottica di una maggiore efficienza. La candidata sindaco del M5S Erika Alessandrini, in caso di elezione a primo cittadino, fra le priorità, avrà quella della riorganizzazione dell’ente, nella direzione anche di un risparmio sui costi.

“L’obiettivo principale è quello dell’efficienza e di rendere un Comune come quello di Pescara che ha oggi ben 16 dirigenti e che funziona molto male, nonostante la presenza di professionisti lodevoli, con la riduzione dei dirigenti da 16 a 12 si riuscirà ad avere una maggiore efficacia nei servizi che vengono erogati al cittadino perché ogni Comune che si rispetti deve funzionare non per se stesso ma per la collettività. Oggi a Palazzo di Città ci sono 16 dirigenti con una macro struttura creata dall’attuale amministrazione di centrosinistra che prevede appunto sedici posizioni dirigenziali di cui due in particolare che sono quelle dei capo dipartimenti.

Il Movimento Cinque Stelle al governo della città – ha spiegato Erika Alessandrini – eliminerà queste due figure che sono figure di coordinamento che non hanno però sostanzialmente potere di firma, dando quindi un maggiore coordinamento al direttore generale potendo quindi eliminare ben quattro figure dirigenziali con un risparmio di circa 500mila euro che potranno essere reinvestiti in servivi per la città ed anche in posizioni organizzative di subordinazione rispetto ai dirigenti in modo da organizzare l’ente in maniera migliore”.

Nel corso della conferenza stampa la candidata sindaco del M5S ha poi aggiunto che ad oggi sono 716 i dipendenti del Comune di Pescara che però entro i prossimi mesi scenderanno di un centinaio di unità con i pensionamenti previsti con “Quota 100”. Da qui l’esigenza ha spiegato ancora l’esponente pentastellata di indire nuovi concorsi per il personale.