The news is by your side.

Comune dell’Aquila e Ama lanciano un nuovo abbonamento annuale per gli studenti

L’Aquila. La Giunta comunale dell’Aquila trasmette al Consiglio la delibera di approvazione del programma d’esercizio e contratto di servizio Ama per l’anno 2016. Bus PescaraLa delibera, introduce anche nuovi titoli di viaggio dedicati alla popolazione studentesca. Si tratta: di un “abbonamento scolastico annuale studenti” con tariffa pari a 202,40 euro, valido dal 1 settembre al 30 giugno dell’anno successivo, oppure dal 1 ottobre al 31 luglio dell’anno successivo, inclusi i giorni festivi, per tutte le linee e per qualsiasi numero di corse nell’ambito del territorio del Comune dell’Aquila; di un “abbonamento nominativo annuale studenti” con tariffa pari a 220, 20 euro, valido dal 1 settembre al 31 luglio dell’anno successivo, incluso i giorni festivi, per tutte le linee e per qualsiasi numero di corse nell’ambito del territorio del comune dell’Aquila. “In entrambi i casi – sottolinea l’Azienda in una nota allegata alla delibera – e’ stato ritenuto utile applicare il principio del titolo integrativo introdotto dalla Regione Abruzzo con delibera di G.R. 585/2015, ovvero: il titolo integrativo per l’abbonamento scolastico annuale studenti valido per i mesi di agosto e settembre pari a 20,00 euro ed il titolo integrativo dell’abbonamento nominativo annuale studenti universitari, valido per il mese di agosto, pari a 10,00 euro”. Viene inoltre autorizzata la cancellazione del titolo di viaggio di corsa semplice di 1, 10 euro, valevole per 90 minuti, con l’introduzione del biglietto orario valevole per 120 minuti al costo di 1,20 euro. “Una scelta obbligata – chiarisce l’Azienda dei Trasporti, nella nota suddetta – quella relativa all’aumento del costo del titolo di viaggio, scaturita dalla ridistribuzione post sisma delle attivita’ residenziali, commerciali, didattiche e del terziario che ha determinato la necessita’ di utilizzo di piu’ corse di linea, in coincidenza tra loro. L’utilizzo generalizzato del biglietto orario introduce un elemento di perequazione tariffaria tra i cittadini che utilizzano un solo mezzo di trasporto rispetto a quelli che devono utilizzarne due o piu’; la maggiorazione della tariffa di 10 centesimi, potrebbe, quindi, essere compensata dall’aumento del periodo di validita’ del biglietto a 120 minuti, ovvero due ore. La modifica, oltre a consentire una semplificazione del sistema tariffario e’ in linea con le tariffe adottate dalla quasi totalita’ del trasporto urbano nazionale”.