The news is by your side.

Comune di Chieti, si dimette il presidente della commissione Bilancio

Chieti.Il presidente della commissione Bilancio del Comune di Chieti Mario De Lio(Udc), ha presentato le sue dimissioni irrevocabili al termine di una riunione che sarebbe dovuta servire per mettere insieme dati e documenti utili per rispondere ai rilievi mossi nelle scorse settimane dalla Corte dei Conti alla gestione finanziaria dell’ente. “L’assenza di collaborazione è fonte di disagio operativo e di un crescente imbarazzo dovuto ad una condizione di inutilità – ha scritto fra l’altro De Lio nella lettera di dimissioni, dopo avere evidenziato la mancata partecipazione alla riunione della commissione dell’assessore alle finanze Valentina Luise e del direttore generale di Teateservizi, la società pubblica che si occupa di riscossione dei tributi, Antonio Barbone. Non è rincorrendo gli umori di nessuno che intendo continuare ad esercitare un ruolo impegnativo – ha aggiunto De Lio. Prendo atto con amarezza che il mio ruolo è svuotato di ogni significato. Continuerò a partecipare con spirito costruttivo, critico e propositivo a tutte le commissioni”.

Sulla vicenda è intervenuto il Movimento 5 stelle: ”Sapevamo fin dal primo momento che non avremmo ricevuto con tempestività i documenti di cui pure abbiamo fatto richiesta, così come sapevamo che chi avrebbe dovuto fornire risposte immediate, chiare ed esaustive, avrebbe continuato a procrastinare adducendo scuse ormai inaccettabili – dicono i consiglieri grillini Ottavio Argenio e Manuela D’Arcangelo -. Il Comune di Chieti è ormai al collasso, nessun ufficio è in grado di funzionare correttamente ed oggi perfino i tifosi più accaniti del sindaco Di Primio ne possono prendere contezza. Adesso l’ultimo tentativo di far quadrare i conti per non
dichiarare dissesto, è rappresentato dall’odioso taglio lineare alla spesa. Siamo quindi di fronte alla certificazione del fallimento delle politiche di centro destra e dell’inesistenza di qualsiasi vero programma politico – amministrativo perseguito da questa amministrazione comunale”.