The news is by your side.

Conclusi i lavori di rifacimento della pavimentazione lungo Corso Ovidio, Casini: tempi rispettati

L’Aquila. Si sono conclusi ieri i lavori di rifacimento della pavimentazione lungo Corso Ovidio a Sulmona, cominciati a marzo scorso, come da cronoprogramma già stabilito, pertanto la riapertura al traffico e alla sosta è avvenuta rispettando la programmazione prevista dal direttore dei lavori, senza alcun atto altrui che eccedesse di magnanimità eludendo le regole.

“Gli interventi”, spiega il sindaco Casini, “inseriti nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche, a completamento della riqualificazione del centro storico avviata lo scorso autunno come prima fase, hanno riguardato in prevalenza la sistemazione dei cubetti di porfido e la collocazione di nuovi arredi urbani, per consentire ai turisti e cittadini una migliore fruizione del centro e una valorizzazione del patrimonio storico e architettonico”.

“Ringrazio la ditta che ha rispettato i tempi previsti”, afferma il primo cittadino, “è da apprezzare sicuramente l’entusiasmo del Consigliere comunale Bruno Di Masci, il quale in questi giorni si è mostrato attento alle attività legate al decoro urbano, in sintonia con l’amministrazione tutta che, in collaborazione con il Cogesa, sta attuando operazioni di ripulitura nel centro storico, al fine di rendere la città maggiormente accogliente in vista delle festività pasquali”.

“Basti pensare agli interventi effettuati in queste settimane”, prosegue Annamaria Casini, “dagli operatori del Cogesa insieme al Comune, al fontanone di piazza Garibaldi, alle fontane come quella di piazza dell’Annunziata, alle peschiere della villa comunale e della villa di viale Mazzini, oppure ai lavori per rendere più pulite piazza xx Settembre e piazza Tommasi”.

“Siamo certi che il sacrificio dei commercianti e residenti”, conclude, “i quali in queste settimane hanno pazientato non senza disagio, sarà ripagato da un migliore assetto di un centro storico, che potrà essere vissuto in modo migliore in queste imminenti festività pasquali”.