The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Confessa l’assassino di Roberto Tizi, omicidio maturato nell’ambito della criminalità locale

Martinsicuro. E’ stato condotto nel carcere di Castrogno a Teramo con l’accusa di omicidio volontario, Arjan Ziu, il killer albanese di circa 49 anni. Tutte le forze dell’ordine sono coinvolte alle ricerche dell’extracomunitario ovviamente irreperibile dal momento del delitto. L’omicida avrebbe agito da solo, alla base del delitto ci sarebbero futili motivi. Tizi ed il suo assassino si conoscevano ma fra i due i rapporti erano tesi. L’ultima volta la vittima potrebbe avere incontrato l’albanese in un locale pubblico dove fra i due sono state scintille poi sopite. Non si esclude, secondo le voci in circolazione a Martinsicuro, che l’ albanese sia stato malmenato, propro ieri sera, da Tizi e che per lavare l’onta, poco più tardi, gli abbia teso l’agguato uccidendolo. Arrestato in tarda mattina, è stato trattenuto fino a pochi minuti fa carcere_teramo_castrognopresso il comando Compagnia dei carabinieri di Alba Adriatica dove è stato sentito dal procuratore capo Antonio Guerriero e dal sostituto titolare del fascicolo, Bruno Auriemma. Il 49enne albanese ha ammesso le proprie responsabilità. I magistrati non si sono dilungati oltre, limitandosi a circoscrivere il fatto all’ambiente della criminalità locale. Hanno anche fatto intendere che sviluppi della vicenda potrebbero arrivare nelle prossime ore. Intanto, l’ispezione cadaverica conferma che Roberto Tizi è stato raggiunto da due forse tre colpi di pistola. Sono in corso altri accertamenti radiografici. Arjan Ziu è stato catturato nel centro di Martinsicuro nei pressi di piazza Cavour. E’ stato notato dalle pattuglie del reparto operativo provinciale dei carabinieri e del nucleo operativo e radiomobile di Alba Adriatica mentre in tutta tranquillità passeggiava come se nulla fosse accaduto. Dunque, non eè fuggito il presunto killer di Roberto Tizi ma è rimasto in zona. E’ stato cercato nella vicina San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) e lungo la costa nord teramana, poco dopo il delitto, rendendosi irreperibile. Ora Ziu è stato ammanettato e trasferito nella stazione di Martinsicuro dove sta per arrivare il pm Bruno Auriemma. L’uomo è in stato di fermo. Su di lui sono caduti i sospetti fin da subito tanto che i militari si erano messi immediatamente sulle sue tracce.