The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Consiglieri d’opposizione contro giunta comune Sulmona: situazione Cogesa non tollerabile. A noi interessa salute cittadini

Marane. “L’insostenibilità della situazione per le condizioni di vita della popolazione confinante con il sito della discarica di Noce Mattei, benché Arta e Asl, hanno dichiarato che “gli impianti di trattamento meccanico biologico sono in regolare esercizio e all’esterno del perimetro dello stabilimento gli odori del materiale in maturazione risultano appena percettibili”, pone la necessità di mettere in campo interventi di monitoraggio del sito.” Racconta la consigliera d’opposizione del comune di Sulmona, Roberta Salvati, che poi continua.

A seguito dell’interrogazione fatta dalla consigliera Salvati nell’ultimo Consiglio Comunale (purtroppo rimasta sospesa vista l’assenza del sindaco e l’incapacità di risposta da parte del resto della giunta e della maggioranza tutta), e visto il totale stallo della maggioranza su questo tema come opposizione abbiamo deciso di indicare a questa amministrazione, ormai in balia delle onde, la rotta da seguire per iniziare un percorso di tutela della salubrità dei cittadini e di riqualificazione e dell’area.

Pertanto noi consiglieri di opposizione Balassone Perrotta Pingue Salvati e Tirabassi, porteremo in aula una mozione, che speriamo trovi la condivisione della maggioranza, per intraprendere iniziative tese a riportare un clima di verità sulle condizioni, e di tranquillità per la popolazione. Ad oggi sappiamo che il Comune di Sulmona percepisce un contributo annuo a titolo di ristoro ambientale dal Cogesa di circa 200 mila euro. Che nel corso degli ultimi anni tale ristoro è stato utilizzato per il finanziamento della bonifica di discariche abusive e del centro di raccolta, in più una quota è confluita (senza destinazione di spesa) nell’avanzo di amministrazione. Per chi non ne fosse a conoscenza l’avanzo di amministrazione è il posto dove confluiscono, materialmente, a fine anno, tutte le somme non impegnate durante l’anno precedente, somme che non potranno essere riutilizzate con lo stessa destinazione l’anno successivo, anzi che molto probabilmente verranno utilizzate per altro che nulla ha a che fare con il ristoro ambientale.

Come opposizione chiediamo che venga impegnata l’intera somma del ristoro ambientale per: uno studio-analisi del territorio circostante, dell’acqua, aria e suolo; il miglioramento stradale (rifacimento asfalto, marciapiedi, opere utili alla comunità) nella zone fino a 5 km dalla discarica di Noce Mattei; di procedere a una verifica delle risorse ricevute circa il ristoro ambientale delle annualità 2013/2019, e quale sia stata la loro destinazione di spesa; di riferire in merito alla bonifica della zona Pastorino nel comune di Sulmona, dichiarato dalla Regione Abruzzo “Sito pericoloso”con delibera 764 del 22/11/2016. Tutto questo con l’impegno della giunta e della maggioranza di venire a riferire in Consiglio Comunale per monitorare e condividere il percorso da intraprendere.

In conclusione siamo decisi ad ottenere delle risposte e a combattere l’inerzia che blocca qualsivoglia buona azione rivolta alla nostra comunità