The news is by your side.

Controlli dei carabinieri nell’area vestina a ridosso delle festività: 4mila euro di multa per lavoratori in nero e sequestro hashish e cocaina

Penne. Continua incessante, con l’intensificazione dei servizi soprattutto nelle ore serali e notturne, il lavoro svolto dai carabinieri della Compagnia di Penne e di tutto il comando provinciale di Pescara, finalizzato al contrasto di tutte le forme di illegalità presenti sul territorio in generale e, in particolare, contro i reati predatori e ogni tipo di mancanza inerente l’incolumità delle persone, la tutela dei minori e il rispetto della quiete pubblica, oltre che del consumo di droga, specie da parte dei più giovani, soprattutto in questo periodo particolare dell’anno, a ridosso delle festività, che vede una maggiore presenza di persone sul territorio e nei locali pubblici.  

Nel corso del fine settimana, a seguito di mirati servizi di controllo che hanno visto impiegato un gran numero di militari unitamente alle specialità dell’Arma, come i carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro e quelli del nucleo cinofili, sono stati effettuati controlli a tappeto sia agli avventori della “movida” che alle attività di intrattenimento presenti nel territorio vestino.

A seguito dei controlli dei locali, sono state elevate sanzioni amministrative, con provvedimento di sospensione, per circa 4mila euro, per aver impiegato lavoratori in nero.

Nel medesimo contesto, sono stati identificati gli avventori dei locali e, inoltre, effettuati controlli e perquisizioni a diversi giovani, che hanno permesso di rinvenire delle modiche quantità di sostanza stupefacente del tipo hashish e cocaina, oltre che l’accertamento di infrazioni al codice della strada.

L’operazione svolta si inserisce nell’abituale e consueta attività di controllo del territorio svolta con massiccia presenza di carabinieri, disposta dal comando provinciale di Pescara. Quello dei controlli alle attività di pubblico spettacolo e intrattenimento è un argomento a cui l’Arma dei carabinieri presterà la massima attenzione e, pertanto, le operazioni di controllo ai locali della “movida” proseguiranno con continuità.