The news is by your side.

Controlli dei Nas in tutto l’Abruzzo, Coldiretti: bene ma non abbassare la guardia

L’Aquila. “E’ necessario non abbassare la guardia e continuare ad incentivare l’opera di controllo effettuata dalle forze dell’ordine competenti. Ben venga dunque l’aumento della vigilanza, volta al rispetto delle norme e delle regole che permettono al prodotto made in Italy di essere associato al concetto di qualita’ e di sicurezza alimentare”. Giulio Federici, direttore Coldiretti Abruzzo, commenta cosi’ la notizia del sequestro di due allevamenti di carne bovina nel Teramano e nell’Aquilano. allevamento-boviniE rilancia sull’importanza di poter scegliere con trasparenza cio’ che si mangia, a garanzia sia del consumatore che del produttore serio e onesto. “Oggi piu’ che mai, e i fatti di cronaca lo dimostrano, e’ necessario sapere da dove proviene cio’ che mangiamo e conoscere sempre piu’ precisamente la provenienza della materia prima come requisito di garanzia di sicurezza alimentare – aggiunge Federici – e’ significativo che il sequestro sia avvenuto proprio oggi in occasione della giornata nazionale della carne italiana lanciata da Coldiretti, quasi a dimostrazione che il sistema dei controlli funziona e va ulteriormente incentivato”. Un imperativo in perfetta linea con la tanta curiosita’ suscitata questa mattina tra i consumatori dall’iniziativa lanciata da Coldiretti nel mercato di Campagna Amica di Pescara, dove e’ stata festeggiata la Giornata nazionale della Carne italiana alla presenza dell’assessore regionale all’agricoltura Dino Pepe. Un’operazione verita’ sulla carne ed i suoi primati qualitativi ma anche una occasione per aiutare con equilibrio e buonsenso a fare scelte di acquisto consapevoli e non cadere in pericolose mode estreme, a partire dall’arrosticino, carne simbolo della zootecnica abruzzese per storia e per gradimento soprattutto tra le nuove generazioni. Cosi’, di fronte ad una maxi grigliata preparata all’esterno del mercato di via Paolucci alla presenza del direttore Giulio Federici, del presidente provinciale di Coldiretti Pescara Chiara Ciavolich e del presidente dell’Associazione agrimercato d’Abruzzo Giuseppe Scorrano, tantissimi consumatori si sono cimentati con assaggi e degustazioni, accompagnati dalle spiegazioni fornite dagli stessi produttori e allevatori del mercato.