The news is by your side.

Controlli nella movida del sabato sera: i carabinieri trovano droga in un locale e armi nell’auto di un proprietario

L’Aquila.I Carabinieri della Compagnia di L’Aquila, unitamente ai colleghi del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Pescara e del Nucleo Cinofili di Chieti, hanno passato al setaccio, nella serata di sabato scorso, diverse strutture ricettive della zona, con particolare attenzione ai bar e agli esercizi di somministrazione di cibi e bevande maggiormente attivi in orario notturno. Sono stati eseguiti approfonditi controlli di natura amministrativa e verificati, per ognuna delle attività,  la regolarità delle autorizzazioni e dei permessi a gestire gli esercizii. Grazie all’intervento dei militari dei reparti speciali dell’Arma, i controlli sono stati estesi anche alle strutture logistiche, alle planimetrie dei locali, verificando la regolarità degli stessi sotto l’aspetto autorizzativo, nonché sotto il profilo igienico-sanitario.

In particolare, sono state elevate contestazioni ad una struttura ricettiva del Comune di Prata d’Ansidonia, elevando nei confronti del titolare sanzioni dell’ammontare complessivo di circa 9.000 euro. Nel corso del controllo venivano infatti contestate mancanze in materia igienico-sanitaria, riscontrando sporco diffuso sulle pareti, sul pavimento e sulle attrezzature del locale, nonché l’inosservanza della normativa vigente circa gli obblighi di tracciabilità degli alimenti e di indicazione degli allergeni negli stessi contenuti. I controlli sono stati inoltre estesi alla sicurezza degli ambienti di lavoro, riscontrando l’inidoneità degli spazi di lavorazione dovuta, tra le altre cose, alla presenza di prese di corrente a grappolo, non a norma. Gli addetti alla manipolazione degli alimenti sono risultati infine non in possesso del prescritto attestato di formazione.

I militari della Compagnia di l’Aquila denunciavano inoltre uno degli avventori del locale – un trentenne aquilano – per porto ingiustificato di armi e oggetti atti ad offendere, rinvenendo ben occultati all’interno dell’abitacolo della sua autovettura un coltello a serramanico ed una mazza da baseball; a carico dell’uomo  i militari provvedevano anche al ritiro della patente di guida con conseguente segnalazione alla locale Autorità prefettizia avendo rinvenuto nella sua disponibilità anche una dosa di sostanza stupefacente del tipo hashish, pronta all’uso. Infine, è stato proprio Sissy, il cane antidroga dell’unità cinofila impiegata nella circostanza, a richiamare l’attenzione degli operanti su di una grata esterna di una porta secondaria del locale, tra i cui meandri, ben occultati, venivano rinvenuti ulteriori sette grammi circa di sostanza stupefacente del tipo hashish, sottoposti a sequestro a carico di ignoti, ma sicuramente riposti in loco da qualche avventore che alla bisogna aveva modo di prelevarne singole dosi, senza correre il rischio di tenere addosso l’intero quantitativo.

I controlli eseguiti in questo fine settimana si ricollegano  con quelli posti in essere da tempo dai carabinieri agli esercizi commerciali della zona, tanto del centro storico quanto della periferia, finalizzati a verificare il rispetto della normativa di settore con una particolare attenzione alla somministrazione di cibi e bevande in orari notturni nei confronti di giovani avventori