The news is by your side.

Controlli serrati da parte della polstrada di Chieti: ben otto patenti ritirate per guida in stato ebbrezza

Chieti. Otto patenti di guida ritirate dalla polizia stradale di Chieti per guida in stato di ebbrezza nel corso di controlli mirati e specifici effettuati tra Chieti Scalo e Francavilla al Mare che questa volta hanno riguardato soprattutto i conducenti professionali, ovvero tassisti, conducenti di autobus e autotrasportatori, i quali, per lavoro, sono tenuti a guidare spesso per ore intere e nei cui confronti la legge prevede regole più stringenti, vale a dire tolleranza zero nel consumo di alcol. Fra questi una guardia giurata in servizio è risultata avere un tasso alcolico pari a 1.70 grammi per litro, tre volte sopra il limite di legge, nonostante in quel momento stesse lavorando.

L’uomo è stato fermato intorno alle 2.30 alla guida di un’auto in servizio di vigilanza privata e sottoposto alla prova dell’etilometro. All’esito dei controlli è stato denunciato all’autorità giudiziaria per guida in stato d’ebbrezza e ha subito il ritiro immediato della patente di guida e la decurtazione di 10 punti: rischia fino a 2 anni di sospensione della patente di guida.

”Grazie all’intervento della polizia stradale” si legge in una nota “si è riusciti a prevenire una situazione potenziale assolutamente pericolosa, in quanto il conducente, tra l’altro armato per il tipo di lavoro che svolge, doveva percorrere ancora molti chilometri per le strade cittadine per il suo servizio di vigilanza”. Fra gli automobilisti risultati positivi all’alcol, anche un giovanissimo che aveva conseguito la patente da pochi mesi. Anche per lui ritiro immediato della patente di guida e perdita di 20 punti alla patente, in quanto trattandosi di un neopatentato, le sanzioni sono infatti raddoppiate.

Controlli ancora più serrati, conclude la nota della stradale di Chieti, saranno disposti nei prossimi fine settimana con l’obiettivo di garantire livelli più elevati di sicurezza stradale.